Sistema di valutazione, il Governo ne prende visione ma non approva. Critiche della FLCGIL

Di
WhatsApp
Telegram

red – Oggi al CdM si è parlao di sistema di valutazione Vedi articolo nel quale anticipavamo i contenuti. Aboliti premi per i docenti meritevoli. La FLCGIL critica il mancato coinvolgimento dei docenti, la CISL favorevole. I comunicati

red – Oggi al CdM si è parlao di sistema di valutazione Vedi articolo nel quale anticipavamo i contenuti. Aboliti premi per i docenti meritevoli. La FLCGIL critica il mancato coinvolgimento dei docenti, la CISL favorevole. I comunicati

CISL. Regolamento sulla valutazione, inspiegabili titubanze

"Con una settimana di ritardo rispetto a quanto era stato annunciato nell’incontro con i sindacati, lo schema di regolamento sul sistema di valutazione della scuola approda al consiglio dei ministri, che tuttavia lo legge ma ne sospende l’approvazione. Strano modo di procedere, anzi, di non procedere, e viene da chiedersi per quali ragioni. Noi non ne vediamo di serie per bloccare, ancora una volta, l’avvio di un percorso di confronto che non si riduca a chiacchiere o alle consuete polemiche fra opposte barricate ideologiche.

Pur con aspetti da approfondire e precisare meglio, l’impianto del regolamento che ci è stato presentato ci sembra apprezzabile: per la prima volta si parla di valutazione senza tirare in ballo premi e sanzioni, il percorso valutativo è chiaramente delineato, muovendo dall’autovalutazione per approdare alla rendicontazione sociale. L’obiettivo è dotare le scuole di uno strumento di supporto al miglioramento delle proprie performance.

Davvero pretestuoso, e privo di argomentazioni consistenti, il fuoco di sbarramento che si alza contro un regolamento davanti al quale si stende l’intero percorso di acquisizione dei pareri prima della seconda e definitiva lettura. Un percorso nel quale l’apertura al confronto e la capacità di ascolto sono doverose. Ma altro è ascoltare e confrontarsi, altro è cedere a improprie e non meglio precisate pressioni. Se la titubanza del Ministro e del Governo nascesse da questo, non sarebbe davvero un buon segnale"

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola

__

FLCGIL. Sistema nazionale di valutazione: la brutta sorpresa di ferragosto

Dichiarazione di Domenico Pantaleo – La bozza del regolamento in Consiglio dei ministri. Senza coinvolgimento del mondo della scuola, si perde un’occasione importante per il sistema di istruzione italiano.

Il sistema di valutazione nazionale è uno strumento fondamentale; per noi – ha dichiarato Domenico Pantaleo, segretario generale della FLC CGIL – deve essere un processo finalizzato a migliorare la qualità del sistema stesso in funzione del raggiungimento delle finalità istituzionali della scuola laica e costituzionale.

La valutazione di sistema assume una funzione di controllo democratico e perciò richiede partecipazione, coinvolgimento, condivisione di tutti i soggetti.

Nulla di tutto questo emerge dalla bozza di regolamento che, in ossequio alle peggiori tradizioni del nostro paese, viene calendarizzata per un primo esame del Consiglio dei Ministri a ferragosto.

Inoltre – ha aggiunto Pantaleo – un passaggio così delicato non può essere elaborato nel chiuso delle stanze senza un reale confronto con il mondo della scuola. E la distanza con il mondo dell’istruzione è evidentissima dai contenuti della bozza. Così come è evidente che il MIUR decide di abdicare al proprio ruolo non definendo nel testo del regolamento i parametri di valutazione delle scuole demandandoli completamente ad un soggetto esterno.

Così non va. Chiediamo al ministro con forza di fermare l’esame del regolamento e di avviare a settembre un confronto vero con il mondo della scuola, le associazioni professionali e le organizzazioni sindacali.

La FLC con queste premesse è disponibile a fare la sua parte.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur