Sisma, Rete Studenti Lazio: controllare stato edifici e potenziare prevenzione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato Reti Studenti Lazio – La ripresa, con maggiore intensità, della sequenza sismica, iniziata lo scorso 24 agosto, ci spinge a mettere sotto la lente d’ingrandimento lo stato degli edifici scolastici della nostra regione, in particolar modo quelli costruiti in zone ad elevato rischio sismico.

Allo stesso tempo ci preme sottolineare la necessità di fare migliore prevenzione, sebbene la totalità delle scuole preveda un piano d’emergenza, nelle ultime due ore ci sono arrivate tante segnalazione rispetto all’andamento delle evacuazioni delle scuole. In diversi comuni del Lazio le scuole hanno aspettato l’ordinanza comunale di chiusura degli edifici, in altre invece gli studenti disabili sono stati portati di peso lungo le scale di emergenza, dimostrando l’inadeguatezza del piano d’evacuazione per la presenza di barriere architettoniche.

Queste carenze possono essere risolte con un’opera di prevenzione capillare nel territorio. Ora per noi è fondamentale assicurare che le scuole di ogni ordine e grado siano in sicurezza nei comuni interessati maggiormente dal sisma. In questo momento il nostro pensiero va anche alle popolazioni dell’Appennino che oltre l’inverno, adesso, si ritrovano ad affrontare nuove e forti scosse. Per questo motivo crediamo siano inopportune dare spazio alle chiacchiere da bar e alle bufale che si scatenano sui social.”>>

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione