Sisma in Umbria, per la ricostruzione la priorità è per i danni alle scuole

WhatsApp
Telegram

In vista della ricostruzione le scuole già dichiarate inagibili per il terremoto avranno “assoluta priorità” nella rilevazione dei danni subiti da edifici e opere pubbliche di proprietà comunale.

Lo ha annunciato la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini al Comitato istituzionale che si è riunito a Palazzo Donini.

Per gli edifici scolastici è stato infatti già deciso l’adeguamento sismico al 100%.

Al Comitato hanno partecipato tutti i sindaci dei Comuni inseriti nel cratere del terremoto (Valnerina e Spoleto) ed il presidente di Anci Umbria, Francesco De Rebotti. La presidente umbra, insieme ai responsabili della Protezione civile regionale, li ha informati sui provvedimenti all’esame del Parlamento e del Commissario straordinario per la ricostruzione.

“In particolare ai Comuni è stata richiesta – ha affermato – la rilevazione dettagliata dei danni che il terremoto ha prodotto negli edifici di proprietà comunale”.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff