Sisma 24 agosto. Sul crollo della scuola di Amatrice il sindaco dichiarò : “Aveva i pilastri rinforzati e fasciati con fibra di carbonio”

WhatsApp
Telegram

L'istituto comprensivo di Amatrice è un ammasso di macerie: è praticamente imploso a causa del terremoto del 24 agosto. 

L'istituto comprensivo di Amatrice è un ammasso di macerie: è praticamente imploso a causa del terremoto del 24 agosto. 

La scuola fu inaugurata in pompa magna il 13 settembre 2012, quando fu consegnata a tempo di record, in tre mesi, per i lavori "urgenti finalizzati alla prevenzione e alla riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi anche non strutturali dell’edificio scolastico". Il costo della ristrutturazione fu di 511.297,68 finanziati dal Miur, ai quali alla fine del 2015 si aggiunsero 172mila euro erogati dalla provincia di Rieti tramite la Regione Lazio con fondi del dopo terremoto all’Aquila del 2009. 

Il sindaco dichiarò nel corso dell'inaugurazione: "I pilastri principali sono stati rinforzati e gli altri fasciati con fibra di carbonio". Con orgoglio disse che la scuola era dotata di riscaldamento a pavimento e che era stata effettuata la messa in sicurezza delle tamponature esterne e delle tramezzature interne.

Adesso il Comune si dichiara parte lesa e invierà tutta la documentazione sull'appalto alla Procura della Repubblica di Rieti.

I magistrati si sono già mobilitati: l’inchiesta con l’ipotesi di reato di disastro colposo per il crollo della scuola di Amatrice e il campanile di Accumoli è coordinata dal procuratore capo di Rieti.

Oggi il sindaco dichiara al Corriere della Sera: "Dopo il terremoto dell'Aquila facemmo venire i tecnici per verificare se la scossa, che qui si è sentita molto forte, avesse messo a repentaglio la stabilità dell'edificio. E la scuola è risultata a posto. Di più, nel 2013 qui ci fu un altro terremoto e altri rilievi tecnici. E per la stabilità della scuola io ricevetti addirittura i complimenti.
Mentre per il liceo… nonostante non fosse di mia competenza io lottai perché i ragazzi non rientrassero in quella struttura pericolosa. E ora mi dovrebbero fare un monumento per quel container che può ospitare il centro operativo della protezione civile per i soccorsi perché è l'unica struttura rimasta agibile, poi ognuno si assumerà le eventuali responsabilità".

 

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff