Siracusa: personale Ata precario vince sentenza contro accantonamento dei posti in favore del personale ex LSU e co.co.co.

di Lalla
ipsef

red – Da DirittoScolastico.it la sentenza del AR di Roma sez. terza bis, n. 6333/2012, che annulla il decreto n. 8770 del 07.07.2011 dell’Ufficio XVII Ambito territoriale per la Provincia di Siracusa avente ad oggetto la  dotazione organica per il personale della provincia dal 01.09.2011, “ nella parte in cui ha previsto l’Accantonamento del 25% e del 50% dei posti a favore rispettivamente dei LSU e dei co.co.co. impiegati con  funzioni di assistenti tecnici ed amministrativi”.

red – Da DirittoScolastico.it la sentenza del AR di Roma sez. terza bis, n. 6333/2012, che annulla il decreto n. 8770 del 07.07.2011 dell’Ufficio XVII Ambito territoriale per la Provincia di Siracusa avente ad oggetto la  dotazione organica per il personale della provincia dal 01.09.2011, “ nella parte in cui ha previsto l’Accantonamento del 25% e del 50% dei posti a favore rispettivamente dei LSU e dei co.co.co. impiegati con  funzioni di assistenti tecnici ed amministrativi”.

"Lotta tra i precari della scuola – il personale ATA  precario della provincia di Siracusa, rappresentato e difeso dall’avv. Santina Franco, insorge contro l’accantonamento dei posti in favore del personale ex LSU e co.co.co. con funzione di assistente tecnico ed amministrativo.

Il TAR di Roma sez. terza bis, con la sentenza depositata il 12.07.2012, n. 6333/2012, nell’accogliere le istanze dei ricorrenti,  ANNULLA IL DECRETO n. 8770 del 07.07.2011 dell’Ufficio XVII Ambito territoriale per la Provincia di Siracusa  (ex provveditorato agli studi) avente ad oggetto la  dotazione organica per il personale della provincia dal 01.09.2011, “ nella parte in cui ha previsto l’Accantonamento del 25% e del 50% dei posti a favore rispettivamente dei LSU e dei co.co.co. impiegati con  funzioni di assistenti tecnici ed amministrativi”, evidenziando che l’impugnato accantonamento dei posti introduce una ulteriore riduzione degli organici ATA che agevola “ ingiustamente il protrarsi del fenomeno del c.d. “precariato storico” della scuola” , nonché “ arreca un ingiustificato vantaggio  ad  alcune categorie di personale a danno di quello inserito da anni  nelle  graduatorie ad esaurimento” .

Avv. Santina Franco"

L’articolo originale

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione