Sinopoli (Flc Cgil): rilanciamo la Scuola della Costituzione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Flc Cgil – “Lo studio, la scuola, l’università sono parte di un riscatto sociale, strumenti indispensabili per la comprensione del mondo, perché educano al sapere critico. Ed è il sapere il presupposto per la costruzione di una cittadinanza democratica, aperta ed inclusiva”, così Francesco Sinopoli, segretario generale FLC CGIL all’apertura dell’assemblea nazionale sulla scuola che si tiene oggi e domani a Roma.

“La scuola non deve educare il capitale umano, non è un luogo di addestramento al lavoro così com’è, non può sottrarsi alla missione di costruire esperienze di apprendimento per la vita e per la libera intelligenza degli studenti e deve impegnarsi a superare le diseguaglianze e non a moltiplicarle, come invece accade innanzitutto tra Sud e Nord.”

“Come può farlo? Se si rimette nelle condizioni di costruire le basi affinché in tutto il territorio nazionale siano garantite le stesse opportunità e gli stessi diritti. Infrastrutture, organici adeguati alla realizzazione del tempo pieno nelle regioni del sud, generalizzazione della scuola dell’infanzia e gratuità effettiva della scuola sono la base. Sapendo, però, che la scuola da sola non può colmare il più grande divario territoriale d’Europa e non può assolvere alla sua missione senza un grande progetto nazionale mirato a superare i differenziali nelle possibilità di investimento degli stessi sistemi territoriali sulla cultura sul sapere anche sulla scuola.

Può farlo se si ripensa alla sua autonomia. Che non può e non deve voler dire lasciarla sola ad affrontare i problemi di un territorio. O peggio scaricare su di essa funzioni che non può e non deve assolvere. Può farlo se si investe davvero. E se lo si fa subito. A cominciare dalla scuola dell’infanzia.

Apriamo un grande dibattito, il più largo e unitario possibile, tra coloro che la scuola la vivono, i pedagogisti nazionali e internazionali, i sindacati, gli intellettuali, le forze politiche, questo è il nostro obiettivo, cercando di giungere alla meta: l’Assemblea costituente della scuola”, conclude Sinopoli.

Cordialmente

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione