Sinopoli (Flc Cgil): “La dispersione scolastica è una tragedia”

WhatsApp
Telegram

La dispersione scolastica “è una tragedia che riguarda il Paese e le persone che vivono questa tragedia per prime. Lo abbiamo detto subito, c’è bisogno di investire sul tempo scuola, c’è bisogno anche di ripensare alla scuola pubblica perché in molti casi non è adeguata, ma certamente quello di cui non abbiamo bisogno è ridurre le risorse per la scuola, vale per Napoli, per tutte le aree che hanno una condizione di difficoltà e grave ritardo”.

Così Francesco Sinopoli, segretario generale della Flc Cgil, a margine dell’evento “Una scuola che si prende cura del futuro” all’istituto Marie Curie di Napoli Est.

“Tempo scuola è centrale, lo abbiamo sempre detto, serve pensarlo – spiega – in base ai contesti e certamente ha un ruolo importante anche il terzo settore che però non sostituisce la scuola pubblica. Serve tornare ad investire sulle autonomie scolastiche, dare le risorse che servono, basta chiedere ad un dirigente scolastico qualunque a cosa sono serviti i soldi dell’emergenza e cioè fare quello che avrebbe dovuto fare ordinariamente. Ora chiedete come si trova senza personale Ata, senza i soldi dell’anno scorso che sono stati pensati per l’emergenza ma che sono serviti, invece, per l’ordinario quando non puoi pulire la scuola“.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur