Sinopoli all’attacco: “Da Azzolina tentativo disperato e imbarazzante di scaricarci colpe sui problemi del rientro a scuola”

“Questo tentativo disperato ed  imbarazzante di attribuire le responsabilità sui problemi dell’apertura dell’anno scolastico al sindacato, è smentito dai fatti. Abbiamo cercato in tutti questi mesi di spiegare quali dovevano essere gli interventi e il Governo si è mosso con grave ritardo. Le  responsabilità del ministero dell’Istruzione sono evidenti, le risorse stanziate sono insufficienti, non sono arrivate per tempo, c’è  purtroppo una grave mancanza di coordinamento tra i vari attori  istituzionali, pensiamo al problema del trasporto non risolto o la  mancanza di organico: quindi credo che questa accusa gratuita si  rivelerà un boomerang per la ministra”.

Così all’Adnkronos Francesco Sinopoli, segretario generale Cgil Scuola  rispondendo alle parole della ministra dell’Istruzione, Lucia  Azzolina, in un’intervista ad un quotidiano nella quale ha parlato di  sabotaggio da parte dei sindacati.

“Sul riferimento al concorso per titoli ai precari avevamo detto con  chiarezza che a settembre ci saremmo trovati con migliaia di cattedre  scoperte, cosa che sta puntualmente avvenendo. – aggiunge Sinopoli  –Non ci siamo limitati a rivendicare le proposte precise e concrete,  abbiamo sottoscritto e contribuito a scrivere il protocollo per  apertura in sicurezza, quindi l’impressione che traiamo da questa  uscita della ministra è appunto quella di liberarsi di responsabilità  che sono integralmente sue e del governo. Ci auguriamo che la Ministra smentisca queste accuse gratuite”.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia