Sinner come modello per i più giovani, il pediatra: “Impegno, dedizione e volontà. Giusto educare alla libertà, ma dentro i limiti”

WhatsApp
Telegram

Il vicepresidente della Società italiana di pediatria, Rino Agostiniani, ha espresso il proprio punto di vista sull’educazione dei bambini e l’importanza del ruolo genitoriale nel contesto sportivo.

Agostiniani, nel suo commento all’Adnkronos Salute, ha messo in evidenza il ruolo cruciale dei genitori nel supporto e guida dei figli. Il pediatra ha sottolineato che “accompagnare e guidare” è sostanzialmente diverso da imporre una direzione ai ragazzi.

In riferimento alle parole di Sinner, Agostiniani ha sottolineato l’importanza dell’educazione alla libertà. Questo non implica un’assenza di limiti, come evidenziato dall’esperto: “anche i ‘no’ sono importanti”. In particolare, nella fase dell’adolescenza, dove si verifica una naturale tendenza alla trasgressione, il ruolo genitoriale diventa ancora più delicato e necessita di un equilibrio tra guida e libertà.

L’idea della “trasgressione controllata” emerge come un elemento chiave nell’educazione. Secondo Agostiniani, la trasgressione gioca un ruolo vitale nella crescita, purché sia gestita con saggezza. I genitori devono quindi accompagnare i loro figli anche in questa fase, aiutandoli a sperimentare e crescere in un ambiente sicuro.

Il caso di Jannik Sinner è stato portato da Agostiniani come esemplare. Il tennista è un modello di impegno, dedizione e volontà, qualità che, secondo Agostiniani, sono fondamentali per il successo in qualsiasi campo. Inoltre, il pediatra evidenzia il ruolo genitoriale come aspetto cruciale nell’educazione e nello sviluppo di un campione.

Sinner: “Auguro ai bambini dei genitori come i miei, mi hanno lasciato seguire i miei sogni”

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA