Cattiva stagione turistica, Sindaco Forte dei Marmi chiede rimandare apertura scuola ad Ottobre

di

redazione – Se la stagione estiva è andata male a causa del cattivo tempo, rimandiamo di un mese l’inizio delle lezioni, magari a Settembre farà buon tempo.

Giannini: calendari già decisi, nessun rinvio. Garantire 200 giorni di lezione

redazione – Se la stagione estiva è andata male a causa del cattivo tempo, rimandiamo di un mese l’inizio delle lezioni, magari a Settembre farà buon tempo.

Giannini: calendari già decisi, nessun rinvio. Garantire 200 giorni di lezione

L’idea è del Sindaco di Forte dei Marmi, Umberto Burattini del PD, che ha scritto al Ministro Stefania Giannini, "Caro ministro, – riporta il Corriere della Sera – è stata un’estate perseguitata dal maltempo e gli operatori turistici hanno dovuto subire gravissimi danni. Le chiedo dunque di posticipare di un mese l’apertura delle scuole, sarebbe di grande sollievo per tutti gli operatori turistici che sono stati seriamente danneggiati. Quando eravamo bambini andavamo a scuola il primo ottobre e settembre era un mese dedicato alle vacanze, spesso al mare, leggendo qualche libro della maestra. Credo che potremmo tornare a quei tempi, magari sperimentandone quest’anno gli effetti".

La proposta di rivedere il sistema delle vacanze scolastiche non è argomento nuovo all’interno della Sinistra, d’altronde. Rutelli, al tempo Ministro dei Beni culturali, aveva proposto per rilanciar eil turismo di diminuire le vacane estive e prolugare quelle pasquali

Lo stesso Corriere della Sera, evidentemente sensibile alle richieste del settore turistico, ha pi volte accolto l’argomento, non ultimo nel Febbraio di quest’anno, quando pubblicava l’intervento del pedagogista Benedetto Vertecchi poneva la questione delle vacanze troppo lunghe.

E chissà che questa volta la proposta non venga accolta dal Ministero che ricordiamo essere di Scelta Civica, quello stesso partito che durante il Governo tecnico di Monti aveva proposto proprio la rivisitazione delle vacanze estive.

Ma la Regione Toscana, in realtà, ha già elaborato un calendario scolastico che punta ad un aumento della stagione turistica, iniziando giorno 15 di settembre e terminando il 10 di giugno, come si può constatare dal nostro calendario scolastico Regionale.

Nelle intenzione della Regione c’è n recupero per alberghi, stabilimenti, campeggi, ristoranti di ben 5 mln di euro.

Ma la stagione estiva non è andata bene, poco complice il tempo che al Centro-Nord ha dispensato cattivo tempo.

Così il sindaco di Forte dei Marmi ha inviato una lettera al Ministro, vedremo se quest’ultimo risponderà.

Versione stampabile
soloformazione