Un sindaco del torinese: “Chiederò l’elemosina al semaforo per pagare il tetto della scuola”

WhatsApp
Telegram

Il sindaco di un paese di quasi 2.000 abitanti, in provincia di Torino, ha preso una decisione singolare per  rifare il tetto della scuola elementare.

Il sindaco di un paese di quasi 2.000 abitanti, in provincia di Torino, ha preso una decisione singolare per  rifare il tetto della scuola elementare.

"Farò l'elemosina al semaforo per poter aprire la scuola del mio paese" ha detto il sindaco a Repubblica; occorrono 30.000 euro dopo che la scorsa settimana parte della lamiera di copertura è caduta a terra e dopo che il sopralluogo dell'ufficio tecnico ha scoperto che i listelli sono marci e da sostituire.

"Ho fatto un'ordinanza d'urgenza e affidato l'intervento a un'impresa solo che ora non so come pagarla. Se lo faccio mi puniscono". Ha anche scritto una lettera al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e al ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, ma non è arrivata nessuna risposta: "Questa è la disperata richiesta d'aiuto di un sindaco di un piccolo paese che avrebbe anche le risorse, ma non può spenderle – aggiunge Marcelli – le Regioni e le grandi città, Roma o Torino, sforano dal patto, ma a noi non lo permettono".

Il suo comune ha un credito di 150 mila euro con il Piemonte e della metà con l'ex provincia, ma i trasferimenti non sono mai arrivati: ora servono questi 30.000 euro per pagare l'impresa, ma lui vuole una scuola aperta e  sicura per settembre e i lavori cominceranno lo stesso. "Ci ho messo la faccia e rischio di rimetterci. Loro devono dare lo stipendio ai dipendenti, ma io avevo messo la faccia anche con i miei concittadini e la scuola non potevo chiuderla. Spero che qualcuno mi aiuti. Noi sindaci dei piccoli paesi facciamo di tutto per mantenere il livello dei servizi, ma non so davvero più cosa inventarmi. I bambini entreranno in un edificio sicuro e faranno lezione e se nessuno ci aiuterà pagheremo le conseguenze, ma voglio che tutti sappiamo cosa ci sta facendo lo Stato", ha detto il sindaco al quotidiano e domani sarà al semaforo per la raccolta. 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur