I sindaci dell’ANCI:”Siamo molto preoccupati per i tagli alle pulizie delle scuole, chiediamo un incontro con il futuro ministro”

di Giulia Boffa
ipsef

ANCI – I sindaci sono "molto preoccupati" per la riduzione di risorse destinate alla pulizia degli istituti scolastici, chiedono un incontro al futuro premier e la convocazione di una Conferenza Unificata ad hoc sulla scuola. E’ questo l’esito della riunione della Commissione Istruzione dell’Anci che si e’ svolta ieri, come spiega all’Adnkronos Daniela Ruffino, delegata dell’Associazione all’Istruzione e formazione.

ANCI – I sindaci sono "molto preoccupati" per la riduzione di risorse destinate alla pulizia degli istituti scolastici, chiedono un incontro al futuro premier e la convocazione di una Conferenza Unificata ad hoc sulla scuola. E’ questo l’esito della riunione della Commissione Istruzione dell’Anci che si e’ svolta ieri, come spiega all’Adnkronos Daniela Ruffino, delegata dell’Associazione all’Istruzione e formazione.

Le risorse destinate alla pulizia delle scuole, calcolano i primi cittadini (che hanno approvato un ordine del giorno a riguardo), sono passate dai circa 600 milioni del 2011 ai 290 milioni attuali, con un’ulteriore diminuzione prevista a partire dal 2015. Un taglio insostenibile per i Comuni: "Siamo molto preoccupati – osserva Ruffino – perche’ c’e’ stata una riduzione enorme delle risorse che mette a serio rischio il diritto allo studio". "Chiediamo
un incontro al futuro premier e la riunione di una Conferenza Unificata dove si parli di scuola alla presenza dei ministeri dell’Istruzione, ma anche del Lavoro e dell’Economia", aggiunge.

La possibile proroga di un mese per i lavoratori ex Lsu, che da giorni protestano e Napoli hanno occupato alcune scuole, "non basta – dice la delegata Anci – Abbiamo bisogno di certezze. Negli anni la scuola e’ stata fortemente penalizzata, ci sono stati tagli enormi agli organici e al tempo pieno nonostante lo sforzo dei Comuni di aumentare l’offerta formativa". Una riunione tematica dell’Unificata sulla scuola servira’ a discutere diversi aspetti, dal tema dell’edilizia scolastica, alla pulizia delle scuole, al tempo pieno. "Se Renzi sara’ il premier – conclude Ruffino – riteniamo che di poter avere un interlocutore che, da sindaco, comprende i nostri problemi".

Versione stampabile
anief
soloformazione