I sindacati ribadiscono il loro “no” al DDL scuola con inserzione sui principali quotidiani

WhatsApp
Telegram

"La mobilitazione continua". Non demordono i sindacati della scuola e in un avviso a pagamento, pubblicato oggi sui principali quotidiani, rinnovano le loro critiche al ddl Buona scuola che martedì approda in Aula alla Camera per il passaggio finale del suo iter parlamentare.

"La mobilitazione continua". Non demordono i sindacati della scuola e in un avviso a pagamento, pubblicato oggi sui principali quotidiani, rinnovano le loro critiche al ddl Buona scuola che martedì approda in Aula alla Camera per il passaggio finale del suo iter parlamentare.

"Il Governo – si legge nell'inserzione siglata Flc-Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals e Gilda – continua a sostenere provvedimenti dannosi per la scuola senza ascoltare insegnanti, studenti e famiglie. Non si può migliorare il sistema scolastico con provvedimenti che l'intero mondo della scuola ritiene, con solidi argomenti, sbagliati. Questa legge – insistono i sindacati – non risolve il problema del precariato, mortifica la partecipazione e la collegialità, non rispetta la libertà di insegnamento, propone un'idea distorta di valutazione e merito, cancella in gran parte la contrattazione".

E "nel frattempo – fanno notare ancora le 5 sigle sindacali – senza rinnovo del contratto non si valorizzano le professionalità, si tagliano gli organici del personale Ata, già oggi insufficienti per il regolare funzionamento del servizio".

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur