I sindacati al Miur: richiesta incontro per problematiche RSU conseguenti al dimensionamento

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – Dopo la lettera che FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS e GILDA hanno inviato ai Segretari regionali, provinciali e territoriali per gestire le relazioni e contrattazioni sindacali in maniera unitaria, gli stessi si rivolgono adesso al Miur per la gestione del problema di legittimità delle RSU.

red – Dopo la lettera che FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS e GILDA hanno inviato ai Segretari regionali, provinciali e territoriali per gestire le relazioni e contrattazioni sindacali in maniera unitaria, gli stessi si rivolgono adesso al Miur per la gestione del problema di legittimità delle RSU.

"Roma, 27 settembre 2012
Prot. N. 370/2012 flccgil – DP/ML-stm

Al Dott. Luigi Fiorentino
Capo di Gabinetto del Ministero
Istruzione, Università e Ricerca

Al Dott. Sergio Gasparrini
Presidente dell’ARAN

Oggetto: dimensionamento delle istituzioni scolastiche e RSU.

A seguito delle operazioni di dimensionamento, nell’a.s. 2012-213 che hanno coinvolto circa il 30% delle istituzioni scolastiche – che a seguito della recente pronuncia della Suprema Corte Costituzionale, sono suscettibili di ulteriori possibili cambiamenti, per l’a.s. 2013-2014 – si sono registrate modifiche della struttura organizzativa delle Istituzioni scolastiche stesse. Aggregazioni o scorpori di scuole hanno avuto conseguenza anche sulla titolarità del personale in servizio.

Le Rappresentanze Sindacali Unitarie, in questo contesto, hanno seguito la stessa sorte, con inevitabili ricadute negative anche per la contrattazione d’istituto, ritardi ed incertezze che inducono, taluni dirigenti scolastici, ad assumere iniziative autonome e fuori dalle regole.

La casistica si presenta oltremodo variegata: è mutata la composizione del personale ma la RSU è rimasta nel numero previsto di tre o sei; a seguito di accorpamenti il numero delle RSU è superiore a quello previsto; a seguito di accorpamenti il personale è andato oltre le duecento unità ma la RSU eletta è di tre; a seguito di disaggregazioni e spostamenti del personale non ci sono più RSU o sono in numero inferiore al previsto, ecc.

Oltre ai problemi conseguenti al dimensionamento, la mobilità annuale del personale (volontaria e non) e i pensionamenti portano spesso a dover indire continue elezioni suppletive, per la ridotta dimensione della rappresentanza (tre nella maggior parte delle scuole) e per la limitata possibilità di surroga.

Per questi motivi, le scriventi Organizzazioni Sindacali, chiedono la convocazione di un incontro per affrontare le tematiche poste, al fine di definire nei tempi più ravvicinati possibile, di un accordo integrativo di comparto, peraltro, previsto dal CCNQ 1998, prima parte, art. 2, c. 4 e 5 che consenta di dare continuità alle relazioni sindacali e alla contrattazione di Istituto. Nelle more di tale procedura, le Scriventi Segreterie ritengono utile e necessaria la predisposizione di una nota congiunta di indirizzo per le scuole, come valido orientamento applicativo, per consentire il corretto avvio delle contrattazioni nel corrente anno scolastico e prevenire, ove possibile l’instaurasi di un notevole contenzioso.

FLC CGIL Domenico Pantaleo
CISL SCUOLA Francesco Scrima
UIL SCUOLA Massimo Di Menna
SNALS CONFSALMarco Paolo Nigi
GILDA Unams Rino Di Meglio"

I sindacati chiedono dunque "la convocazione di un incontro per affrontare le tematiche poste, al fine di definire nei tempi più ravvicinati possibile, di un accordo integrativo di comparto, peraltro, previsto dal CCNQ 1998, prima parte, art. 2, c. 4 e 5 che consenta di dare continuità alle relazioni sindacali e alla contrattazione di Istituto", come peraltro già auspicato dall‘ANIEF "finalmente anche le organizzazioni sindacali rappresentative – Flc-Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda – si accorgono dell’anomalia delle RSU nelle scuole dimensionate scrivendo ai segretari regionali e territoriali. Non si comprende però per quale motivo non indichino loro di attendere l’emanazione della nota interpretativa di un accordo pattizio che può essere sottoscritto soltanto in Aran. Ogni indicazione diversa, da parte dei dirigenti scolastici, è foriera di contenzioso nelle aule dei tribunali per attività anti-sindacale"

RSU e dimensionamento: lettera unitaria delle Organizzazioni sindacali per l’avvio delle contrattazioni

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA