Sileri: “Restrizioni a Natale per riaprire le scuole a gennaio”

Stampa

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, nel corso di una intervista a Il Fatto Quotidiano predica prudenza in merito ai possibili allentamenti per il periodo natalizio per non compromettere il ritorno a scuola di gennaio.

Non vedo nei numeri, a oggi, la sicurezza per poter riaprire. Abbiamo ancora troppi decessi, il che significa che i contagiati delle scorse settimane erano molti di più. Il rischio è troppo alto. Avevo detto di guardare al Thanksginv ing e al Black Friday negli Usa, che sono occasioni di mobilità, incontri e shopping come il Natale da noi. Ebbene 15 giorni dopo si è osservata una crescita significativa dei contagi”.

Probabilmente – osserva Sileri – bisognava studiare una norma diversa dall’inizio, ma ora non possiamo permetterci errori, servono restrizioni a Natale per riaprire a gennaio le scuole e i ristoranti e
togliere progressivamente il coprifuoco. In ogni caso avremo una risalita dei contagi dopo Natale, dobbiamo contenerla e così le Regioni potranno migliorare il contact tracing“.

Sul piano pandemico, il viceministro chiarisce “fin da gennaio i primi alert, ma anche l’Oms ci ha fatto perdere tempo“.

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur