Sileri: “Quarantena per i vaccinati? Ridotta da subito, poi eliminata con il tempo”

Stampa

La quarantena per i vaccinati contro Covid non viene eliminata da subito “perché vi è sempre il rischio di varianti. La vaccinazione sta andando molto bene in Italia, ma non è così in tutti i Paesi del mondo”.

E ancora: “Dovremo raggiungere un livello di vaccinazioni più alto, per metterci a riparo da possibili varianti. A quel punto anche le quarantene per i vaccinati dovranno prima essere ridotte, immagino da subito, e poi eliminate. È di buon senso, infatti, ridurle già a breve tempo, da oggi”.

Così il sottosegretario alla Salute, Pier Paolo Sileri, intervistato a ‘Mattina 24’ su Radio 24. Sileri ha spiegato che “nel tempo, anche la mascherina e la distanza dovranno essere abbandonati. È prematuro farlo oggi ma è auspicabile farlo in tempi brevi, compatibilmente con la circolazione del virus”.

“Credo – ha aggiunto il sottosegretario – che arriveremo a togliere la quarantena ai vaccinati passando per un ulteriore riduzione dei contagi. Le cose stanno andando molto bene, ma è un momento di transizione. Stiamo attenti ad eventuali altre varianti, osserviamo ciò che accadrà in merito ai contagi dopo aver riaperto tutto, compreso le scuole. E poi credo sia auspicabile, e anche molto di buon senso, liberare coloro che sono vaccinati dalle quarantene”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur