Sileri: “Didattica a distanza? Prematuro parlarne, scuola è luogo molto sicuro”

Stampa

Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri (M5S), è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’e’ desta” su Radio Cusano Campus. Diversi i temi trattati. Partendo dall’Oms e dal vaccino contro il Covid per i giovani solo nel 2022.

“Qualunque previsione in questo momento rischia solo di creare polemiche, di far parlare di cose ancora non note – ha affermato Sileri Aspettiamo di avere il vaccino. E’ verosimile che possa essere disponibile un vaccino già dall’inizio del prossimo anno, ma non significa che in quel momento sarà disponibile in grandi quantità. Iniziare a fare adesso questi discorsi è prematuro e serve solo ad alimentare polemiche. Se non c’e’ ancora il quando, è difficile parlare del come”.

Per Crisanti un lockdown a Natale è nell’ordine delle cose: “Come numeri attuali non vedo rischio di un lockdown nazionale. E’ chiaro che serve lo sforzo di tutti. Io vedo più probabili dei lockdown circoscritti laddove ci fossero focolai che non possono essere controllati”.

Sulla turnazione a scuola e la didattica a distanza: “E’ molto prematuro parlare di questo – ha detto sempre Sileri a Radio Cusano Campus – perché la scuola è un luogo molto sicuro. Laddove c’è il protocollo e la rigidità c’è un basso rischio, laddove invece non c’è il protocollo, come la sera ad una cena con gli amici, il rischio si alza. Nella scuola c’è questa rigidità, i protocolli consentono a scuola e università di andare avanti con un bassissimo rischio che ovviamente deve essere anche monitorato”. 

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico