Sicilia, lunedì 8 febbraio anche studenti secondaria II grado rientrano al 50%. Sono in Dad da fine ottobre

Stampa

Emergenza Coronavirus Sicilia: anche gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado rientreranno in presenza da lunedì 8 febbraio. A rientrare in aula il 50% della popolazione scolastica, percentuale variamente modulata: ci sono scuole che hanno scelto di dimezzare ogni classe, altre che hanno considerato il numero totale di alunni, altre ancora hanno scaglionato gli ingressi.

L’ordinanza della Regione Sicilia numero 11 del 30 gennaio 2021 ha previsto infatti il rientro di tutti gli ordini di scuola il 1° febbraio dopo lo stop della zona rossa, rinviando a lunedì 8 febbraio la circolazione degli studenti delle scuole secondarie di II grado, ferma restando la possibilità di poter svolgere in presenza i laboratori o di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali. L’ordinanza

Rientro rinviato per prudenza

La decisione è stata determinata è emersa per proseguire per tutta la settimana con i tamponi per testare studenti e docenti in vista del rientro e soprattutto per prudenza da parte del Governatore Musumeci e dell’assessorato all’istruzione “Se continua a calare il contagio, anche per le scuole superiori si potrà tornare in presenza il lunedì successivo, l’otto di febbraio. È un processo graduale, improntato a prudenza, deve essere così. Fra mille incomprensioni, tra tesi e opinioni diverse e divergenti, dobbiamo procedere con prudenza”.”

L’USR Sicilia nel frattempo ha diffuso venerdì 5 febbraio i dati relativi ai contagi dopo la riapertura delle scuole. Questo l’ultimo report

Rientro in presenza: a scuola si valorizzano le eccellenze e si tutelano alunni a rischio dispersione

Per lunedì c’è grande attesa: gli studenti delle scuole secondarie II grado infatti hanno svolto le lezioni al 100% in didattica a distanza da fine ottobre. L’ordinanza del Governatore Musumeci aveva infatti anticipato quella nazionale del 4 novembre scorso, a causa di  un rialzo dei contagi.

Il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, Stefano Suraniti, ha programmato l’8 febbraio alle ore 8.30 la visita all’istituto I.P.S.S.E.O.A. “Pietro Piazza” di Palermo e il 9 febbraio alle ore 8.30 la visita all’Istituto I.I.I.S. “Francesco Ferrara” di Palermo.

“Il rientro in presenza – si legge nel comunicato dell’ufficio di diretta collaborazione del Direttore generale – permette alle studentesse e agli studenti siciliani di vivere la scuola nella dimensione relazionale e nella dimensione formativa, con una riscoperta della socialità, accompagnata dalle misure di sicurezza e prevenzione. La didattica in presenza consente di valorizzare ulteriormente le eccellenze e di tutelare maggiormente gli alunni più a rischio dispersione e povertà educativa.”

Il bollettino del 6 febbraio

Ultimo bollettino del 6 febbraio: I nuovi soggetti positivi rilevati sono 836. I tamponi molecolari processati sono stati 10593. I tamponi rapidi sono stati 15117. il report dei contagi nelle province: 27   Agrigento, 60 Caltanissetta,  244 Catania, 8 Enna, 110 Messina, 254 Palermo, 9 Ragusa, 64 Siracusa, 60 Trapani.

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia