Sicilia, in arrivo 32 milioni di euro per aiutare le scuole a fronteggiare l’emergenza Covid-19

Stampa

In fase di erogazione 32 milioni di  euro per aiutare le scuole a fronteggiare l’emergenza Covid-19. Dal potenziamento delle dotazioni informatiche a interventi di edilizia leggera, come previsto dalla legge di stabilità regionale e dal Piano Covid-19, annunciato dal governo Musumeci a seguito della  rimodulazione dei fondi Po-Fesr.

A darne comunicazione è l’assessore  all’Istruzione della Regione siciliana, Roberto Lagalla, che annuncia
l’imminente pubblicazione dei relativi avvisi utili all’assegnazione delle somme alle scuole siciliane.

“Stiamo affrontando una nuova fase emergenziale – spiega Lagalla – e per gli istituti scolastici sarà fondamentale poter procedere con il potenziamento della didattica a distanza nel migliore dei modi”. 

“A supporto delle evidenti necessità in termini di dotazione tecnologica e di riqualificazione degli ambienti scolastici – spiega l’assessore -, a breve ogni dirigente scolastico potrà disporre di nuove risorse
utili per realizzare i necessari interventi finalizzati al contenimento del contagio”.

Si tratta di somme che si aggiungono a quelle già stanziate durante gli scorsi mesi e che rientrano nel piano d’emergenza Covid-19 che ha disposto 60 milioni complessivi per l’istruzione.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia