Sicilia, Cts chiede: chiudere le scuole per tre settimane, maxi piano di tamponi per studenti e docenti

Stampa

I contagi sono in aumento anche nella Regione siciliana. Il Comitato tecnico scientifico chiede un’ulteriore stretta, e stavolta a esserne coinvolte sono le scuole. Possibile lo stop delle lezioni in presenza per tre settimane.

Non solo. Posti nel trasporto pubblico ridotti del 50%, chiusura dei ristoranti anticipata alle 23. Sono queste alcune delle richieste del Cts inviate al governatore Nello Musumeci. Il presidente della Regione ha convocato una giunta che dovrà decidere come arginare i contagi e se seguire le indicazioni del Comitato.

Gli esperti sostengono inoltre sia utile un maxi piano di screening negli istituti secondari di secondo grado. Per poterlo fare ci vorrà quindi uno stop di tre settimane, in cui si passerebbe alla didattica e distanza e saranno sottoposti a tampone tutti gli studenti e il personale scolastico.

Il numero dei contagi in Sicilia ha sfiorato nelle ultime ore. Diverse sono le zone rosse tra cui Torretta, che registra 50 casi con un focolaio partito dalla scuola elementare e un’intera intera classe positiva.

 

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!