Siate sobri: caro Ministro, c’è ben poco da festeggiare. Lettera

Stampa
ex

Inviato da gruppo concorso straordinario bis per i docenti nella scuola paritaria – Uno Stato che non rispetta i suoi cittadini non gode di buona salute.

Non si festeggia in casa se uno o più figli subiscono torto o in giustizia. I ministri “dovrebbero usare la sobrietà e la saggezza del Buon padre di famiglia”…

Si ricorda caro Ministro la nostra normativa cita questo esempio per segnalare la ‘misura’ e l’attenzione l’equità che si dovrebbe usare nello stabilire leggi e decreti dai quali dipende il futuro di milioni di persone.

Noi docenti insegniamo ai nostri alunni italiani il valore dell’uguaglianza tra i cittadini, il valore del lavoro di tutti quale presupposto per il progresso di un paese, il valore dell’ inclusione perché siano considerate le ricchezze di tutti e di ciascuno.

Questo insegniamo ogni giorno noi docenti italiani che seguiamo le indicazioni nazionali dello Stato italiano. Mi spieghi signor Ministro, il Ministero ha deciso di escludere le scuole paritarie dalla struttura dell’istruzione pubblica italiana ?

Il nostro operato, i nostri contratti di lavoro, i nostri titoli sono controllati e conservati presso i vostri uffici scolastici provinciali. Siamo nelle graduatorie di istituto, ad esaurimento, siamo contattati per le supplenze….e come mai siamo dimenticati di colpo quando si tratta di bandire un concorso straordinario dove decidete di far prevalere il servizio e l’esperienza? Di colpo i nostri titoli, specializzazioni e lauree non valgono e non servono più? Di colpo non esistiamo più come cittadini e lavoratori? Non si festeggia se si applicano iniquità e disparità di trattamento. Mi spieghi e Ci spieghi caro Ministro cosa rispondere ai nostri alunni quando ci chiederanno se siamo tutti uguali? Perché siamo tutti uguali?
Io le chiedo perché il nostro lavoro non lo rispettate? Magari molti di voi hanno fatto istruire i propri figli proprio in scuole paritarie!!
Chiediamo di essere rispettati!

Riservato bis per i docenti con servizio nelle scuole paritarie.
Attendiamo la risposta… del Buon padre di famiglia!

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia