Siamo sulla stessa barca, giornata della memoria e dell’accoglienza: a Lampedusa dal 30 settembre al 3 ottobre

Stampa

In occasione della Ottava “Giornata della Memoria e dell’Accoglienza”, il progetto “siamo sulla stessa barca” porterà sull’isola, dal 30 settembre al 3 ottobre, studenti provenienti da tutta Europa insieme ai superstiti e ai familiari delle vittime dei naufragi del Mediterraneo.

Il progetto siamo sulla stessa barca si inserisce nel Progetto Fami “Porte d’Europa 2020/2021” e vede coinvolti il Comitato 3 Ottobre insieme all’Istituto Omnicomprensivo L. Pirandello di Lampedusa, il C.P.I.A. di Agrigento, il Liceo Scientifico – Musicale – Coreutico G. Marconi di Pesaro e l’istituto IPSCEOA – N. GALLO di Agrigento.

Le giornate sono realizzate in collaborazione con il Comune di Lampedusa e Linosa.
Il progetto è finalizzato a rafforzare la consapevolezza e la conoscenza dei giovani in età formativa sui temi del fenomeno migratorio, dell’interdipendenza globale e dei diritti umani, dell’integrazione culturale e dell’accoglienza dei migranti, dei rifugiati e dei richiedenti asilo.

L’obiettivo è quello di promuovere nelle giovani generazioni europee occasioni di apprendimento – nella prospettiva dell’educazione interculturale – per favorire una cultura dell’accoglienza e della solidarietà al fine di contrastare intolleranza, razzismo e discriminazione e favorire processi d’inclusione e inserimento sociale dei migranti.

Nota

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur