Si ponga fine all’ingiustizia dei diplomati magistrale esclusi dalle Graduatorie ad esaurimento. Lettera

Stampa

Oggetto: Inserimento nelle graduatorie ad esaurimento degli insegnanti elementari in possesso del diploma di abilitazione magistrale conseguito entro l'anno scolastico 2001/02.

Oggetto: Inserimento nelle graduatorie ad esaurimento degli insegnanti elementari in possesso del diploma di abilitazione magistrale conseguito entro l'anno scolastico 2001/02.

Signor Presidente,

fidando sull'accorta attenzione che ELLa rivolge costantemente ai problemi della nostra Scuola, sempre più bisognosa di sostegno politico-sindacale ed istituzionale, desidero pregarLa affinché si adoperi per porre rimedio a quella forma di INGIUSTIZIA, che si trascina da tempo, che  vede vittime i docenti in possesso del titolo di diploma di abilitazione magistrale conseguito entro l'anno 2001-2002, ILLEGITTIMAMENTE e IRRAGIONEVOLMENTE esclusi dalle graduatorie permanenti, confluite oggi nelle graduatorie ad esaurimento.

Nei riguardi di questi docenti si è perpetrata una vera e propria ingiustizia relativamente al reclutamento del personale insegnante, allorché è stato loro impedito di fare domanda e di inserirsi nelle suddette graduatorie sebbene quello conseguito entro l'anno scolastico 2001/02 è “diploma di abilitazione magistrale” (comprensivo di tirocinio, attività che è parte integrante del curricolo formativo del futuro docente).

Eppure, il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione VI, con sentenza n. 1973 del 16 aprile 2015, annullava la decretazione ministeriale n. 235/2014 nella parte in cui non consentiva a questa tipologia di docenti l'iscrizione nelle suddette graduatorie per contrasto con leggi e norme di rango secondario. 

A fronte di tale sentenza, il MIUR rispondeva con Nota n. 19621 del 6 ottobre 2015, precisando, a suo modo, che l'inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento riguardava solo i docenti in possesso di provvedimento giudiziario a loro favore ed escludendo, di conseguenza, tutti quei docenti che, pur vantando la medesima posizione giuridica, non potevano invocare alcun provvedimento giurisdizionale favorevole.

È paradossale che in democrazia un diritto venga trasformato in un privilegio da conquistare fra tribunali e carte bollate!

Anche il Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria nella recente seduta del 27 u.s. confermava l'orientamento della VI Sezione dello stesso Organo Costituzionale: i diplomati magistrali vanno inseriti nelle graduatorie ad esaurimento.

Facendo riferimento al principio che “ la legge non è optional ”, parole Sue Signor Presidente, giustizia vuole che il Governo che Ella presiede, in via analogica al DPR 25 marzo 2014 (G.U. n. 111 del 15 maggio 2014), con atto riparatorio estenda erga omnes l'efficacia della pronuncia del Consiglio di Stato a favore di tutti i possessori di abilitazione magistrale conseguita entro l'anno scolastico 2001-2002 (anno che, comunque, e antecedente all'anno di chiusura delle Graduatorie Permanenti ex Legge 296/2006, art. 1, comma 605).

Si renderebbe così giustizia ad una categoria di docenti che, ingiustamente relegati dal MIUR per più di 12 anni in III fascia delle graduatorie d'istituto, hanno comunque concorso ad assicurare il regolare funzionamento della scuola per carenza di personale iscritto nelle cosidette Graduatorie ad Esaurimento. Si tratta di lavoratori competenti che hanno colmato vuoti ed assicurato istruzione ed educazione a tanti fanciulli in obbligo scolastico.

La “nuova” Italia, quella che archivia definitivamente la “vecchia” Italia dell'incongruenza e della partigianeria, del clientelismo e del favoritismo, passa anche attraverso una revisione di una disposizione, come quella di cui qui si parla, tanto ingiusta quanto illogica, incomprensibile, discriminante.

Certo di un Suo cortese interessamento, Le auguro ogni bene e buon lavoro per i destini della nostra bella, amata Italia.

      Con deferenza.

Rionero in Vulture li, 30 aprile 2016

              Prof. Nigro D'Adamo Donato

(già docente di scuola secondaria di primo grado)

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora