Si pensi al rinnovo del Contratto prima di concorsi e rinnovo graduatorie! Lettera

ex

Inviato da Andrea Ghisolfi – In questa fase critica e difficile tutti stiamo ridefinendo le nostre esistenze e ed è anche il momento di stabilire dei punti saldi per poter proseguire un domani, sempre incerto, ma almeno più strutturato.

Mi chiedo se forse non sarebbe il caso in primis di procedere al rinnovo del contratto per ristabilire un clima collaborativo e di rispetto. Forse sarebbe bene dare una priorità al rinnovo del contratto prima di parlare di concorsi, esami, rinnovo graduatorie, classi pollaio che affliggono da sempre la scuola italiana senza entrare nel dramma del perenne salasso delle “paritarie” che continuano ad essere finanziate con soldi pubblici in barba all’articolo 33 della Costituzione (“….senza oneri per lo Stato …”) e sopratutto prima di pretendere che tutti i docenti utilizzino i propri accessi privati alla rete per garantire la grande panacea della didattica a distanza.

Mi pare molto curioso inserire nuovi articoli acquistabili con la carta del docente (utilissime le penne touch se non posso comprare le cartucce per la stampante…), continuando a tralasciare la possibilità di pagare le bollette delle connessioni che i docenti stanno elargendo da mesi….

Auguri per tutto e per tutti ma soprattutto di rispetto e cultura ( che non sempre e non solo passa dalla rete..).

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia