Si è riunito l’osservatore per l’integrazione. Immissioni per docenti di sostegno e formazione, i temi caldi

Stampa

red – All’incontro hanno partecipato le associazioni più rappresentative delle persone con disabilità, i direttori generali del Ministero, rappresentanti del Forum delle famiglie e degli studenti. Si è parlato di copertura dei posti vacanti di sostegno e di formazione dei docenti.

red – All’incontro hanno partecipato le associazioni più rappresentative delle persone con disabilità, i direttori generali del Ministero, rappresentanti del Forum delle famiglie e degli studenti. Si è parlato di copertura dei posti vacanti di sostegno e di formazione dei docenti.

Le associazioni dei disabili hanno chiesto che gli insegnanti di sostegno precari vengano immessi in ruolo sui posti disponibili, dal momento che circa un terzo sono precari, con disagio per alunni disabili.

Per quanto riguarda la formazione dei docenti, il Ministro ha riferito che il regolamento del decreto sulla formazione iniziale dei docenti curriculari, che uscirà a giorni, prevede crediti universitari dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado per una formazione specifica sul sostegno.

Le associazioni, ed in particolare la Fish, hanno chiesto, inoltre, l’aggiornamento obbligatorio dei docenti curriculari, nonché il rispetto del tetto di 20 alunni per le classi con uno studente disabile. Condizione per accettare una riduzione delle ore di sostegno.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia