Si continuano ad assegnare cattedre di sostegno a docenti in esubero privi di titolo di specializzazione. Il Ministero dell’Istruzione dica qualcosa

di Lalla
ipsef

Sindacato Nazionale Insegnanti di Sostegno – Continuano ad arrivare segnalazioni al sindacato da parte di colleghi dalla provincia di Torino, Venezia,Brindisi,ecc.……, i quali, affermano che i rispettivi AT hanno assegnato cattedre di sostegno a docenti in esubero privi del prescritto titolo di specializzazione, lasciando senza lavoro docenti specializzati con esperienze consolidate.

Sindacato Nazionale Insegnanti di Sostegno – Continuano ad arrivare segnalazioni al sindacato da parte di colleghi dalla provincia di Torino, Venezia,Brindisi,ecc.……, i quali, affermano che i rispettivi AT hanno assegnato cattedre di sostegno a docenti in esubero privi del prescritto titolo di specializzazione, lasciando senza lavoro docenti specializzati con esperienze consolidate.

Si continua a calpestare i diritti elementari degli alunni diversamente abili, facendo svanire nel nulla aspettative costruite per decenni, gettando nello sconforto alunni e genitori. La presenza dei docenti specializzati per le attività di sostegno nelle classi dove sono inseriti gli alunni diversamente abili lo impone la Legge 104/92, i funzionari che assumono posizioni difformi a tale legge, si assumono una grossa responsabilità.

Domani inizia la scuola in diverse regioni, purtroppo ancora una volta molti alunni disabili non troveranno in classe il docente specializzato, perché molti AT non hanno ancora provveduto alle nomine dei docenti precari annuali e/o fino al termine delle attività didattiche, creando enorme disagio per i docenti incaricati, i quali non hanno potuto partecipare alle operazioni preliminari per l’inizio del nuovo anno scolastico, ma soprattutto per gli alunni, i quali, anche quest’anno riceveranno un’amara delusione.

Nei prossimi giorni non contatteremo più il Ministero per le vie brevi, ma chiederemo di pronunciarsi con una nota ufficiale per chiarire i motivi della lentezza delle operazioni, nonché dell’utilizzo di eventuali docenti in esubero utilizzati su posti di sostegno.

Facciamo i migliori auguri e di serenità agli alunni che si accingono a frequentare il nuovo anno scolastico, ai colleghi fortunati, e un abbraccio fortissimo a quelli meno fortunati, ai quali va la nostra più calorosa solidarietà. E’ inutile ricordare ai colleghi e ai genitori, di vigilare sulle operazioni degli AT, affinchè operino, per l’attribuzione delle cattedre di sostegno in conformità della legge 104/1992. Teneteci informati.

Il Res. Naz. Prof. Andrea Iuliano

Versione stampabile
anief anief
soloformazione