Sì concorsi regionali, Bussetti “quale sarebbe il problema”?

Stampa

La bozza sull’autonomia differenziata, ha spiegato il Ministro Bussetti al Corriereveneto domenica scorsa, si ispira – per quanto riguarda la scuola – al modello trentino e a quello della Valle d’Aosta. 

Modello che – dice il Ministro – funziona perfettamente e che, eventualmente, con qualche correttivo, può essere esportato, in base a quanto previsto dall’articolo 116 della Costituzione, anche in Regioni a statuto ordinario“.

Bussetti: sì ai concorsi regionali

I concorsi regionaliha ricordato Bussettisono la norma nelle Regioni sopra citate, ma i bandi regionali sono spesso mera riproduzione letterale dei bandi nazionali. Mi spiega quale sarebbe il problema?“.

Quali le caratteristiche dei concorsi per docenti in Trentino In Trentino concorsi veloci: due in due anni e assunzioni regolari

Immissioni in ruolo a.s. 2019/20

Ricordiamo che le assunzioni dell’a.s. 2019/20 si svolgeranno secondo la normativa nazionale (50% da GaE e 50% da concorsi).

Le immissioni in ruolo richieste (e secondo quanto affermato dal Ministro a La Verità già confermate) sono più di 58.000, di cui 14mila su sostegno.

Immissioni in ruolo 19/20: contingente, docenti GM scelgono prima delle GaE, ordine assunzioni da concorsi

Concorsi scuola

Sono attesi:

  • concorso ordinario infanzia e primaria
  • concorso ordinario scuola secondaria di I e II grado
  • concorso straordinario secondaria (per docenti con tre anni di servizio nella scuola statale negli ultimi otto).

Al momento, la previsione è su base nazionale, articolato con la suddivisione dei posti a livello regionale.

Stampa

Eurosofia: 5 nuovi preziosi webinar formativi gratuiti per i concorsi scuola e sul nuovo Pei. Non perderteli. Registrati ora