Si conclude domani RomeVideoGameLab, quest’anno dedicato a scienza e clima, con tanti appuntamenti in streaming tra studio e divertimento

Stampa

RomeVideoGameLab, promosso da Istituto Luce Cinecittà, è cominciato con tanti appuntamenti – tutti in streaming data l’emergenza sanitaria in corso – per ragazzi e non solo.

Scienza, fantascienza, videogiochi: ecco il focus di questa edizione davvero speciale di RomeVideoGameLab, il festival laboratorio dedicato agli applied games arrivato alla sua terza edizione.

Molti incontri per imparare divertendosi da seguire in streaming su una piattaforma dedicata che si conclude domani, ultimo di quattro giorni fitti di workshop, talk e presentazioni di videogiochi con la collaborazione delle istituzioni della scienza e della ricerca, dal CNR alle università e agli istituti di ricerca più prestigiosi.

Tra questi, nel workshop SCOPRIRE COME FUNZIONA IL NOSTRO CERVELLO: NUOVE FRONTIERE PER LA RICERCA SCIENTIFICA E NEURO-RIABILITAZIONE i ricercatori del laboratorio di Realtà Virtuale di Unitelma Sapienza, dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia e del Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR di Roma racconteranno, attraverso foto, video ed esperienze immersive con i visori, come le nuove tecnologie stanno cambiando il modo di fare ricerca scientifica e descriveranno le più recenti scoperte in Psicologia, Neuroscienze e Neuro-riabilitazioni ottenute attraverso la realtà virtuale.

L’IIT di Pisa racconterà come è stato realizzato un fumetto a scopo divulgativo, cercando di renderlo interessante, e come dal fumetto si sia ricavato un videogioco, cercando di renderlo divertente. Tutto questo nell’incontro POTEVA RESTARE UN FUMETTO. E INVECE NO. IL COME E IL PERCHÉ DEL PROGETTO DI VIDEO GIOCO “NABBOVALDO E IL RICATTO DEL CYBERSPAZIO”. Partecipano: Andrea Plazzi di Symmaceo Comunications, Roberto Natalini direttore IAC CNR e gli autori Giovanni Eccher (sceneggiatore del fumetto e game designer); Gabriele Peddes (art director e creatore dei personaggi); Fabio Viola (consulente gamification).

Non mancherà anche un approfondimento su ARTE E NUOVE TECNOLOGIE a cura di Neoludica. Debora Ferrari e Luca Traini nella conferenza guideranno in un excursus piacevole che collega la storia dell’arte e dei nostri beni culturali alle nuove pratiche artistiche, che cambiano le estetiche contemporanee e modificano anche la divulgazione delle arti, dal cinema al videogame. Durante la conferenza ci sarà un workshop virtuale di live painting con la game artist Valeria Favoccia.

Infine, un dialogo divertente tra la illustratrice e youtuber FRAFFROG e Fabio Kenobit Bortolotti, tra gli esponenti più eclettici del mondo videoludico, traduttore e videogiocatore. In CHALLENGE ON STAGE – DAL FUMETTO AL VIDEOGIOCO racconteranno di come si realizza un videogioco, quali sfide si affrontano, quali problemi inaspettati si presentano.

Sarà possibile seguire gli appuntamenti completamente da remoto attraverso la piattaforma dedicata .

Stampa