Sì a lingua sarda nelle scuole, il DDL Movimento 5 Stelle

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Disegno di Legge è stato presentato dal Senatore Marilotti del Movimento 5 Stelle e punta a far recepire la Carta europea delle lingue regionali o minoritarie della Comunità europea.

“La ratifica della Carta europea è una richiesta che da tempo veniva avanzata da tutto il movimento linguistico sardo – spiega Marilotti all’ANSA – perché garantisce un più ampio riconoscimento del nostro patrimonio culturale. Grazie alla ratifica, sarà possibile infatti estendere ulteriormente l’uso della lingua sarda nella pubblica amministrazione e nell’ambito dell’istruzione”.

“Il rispetto dei diritti umani, compresi quelli delle persone appartenenti a minoranze è, come specificato dal Trattato di Lisbona, uno dei principi su cui si fonda l’Unione Europea – ricorda Marilotti – Con questa ratifica, la lingua sarda avrà finalmente un pieno riconoscimento e sarà più facile consentirne l’utilizzo in tutti i contesti, assicurandone così la salvaguardia e lo sviluppo”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione