Sgarbi: Presidi che tolgono il crocifisso sono capre ignoranti da cacciare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Testa di Ca**o e Bergoglio ateo. Il  linguaggio è sboccato e nel migliore dei casi è provocatorio. Ma si sa che il personaggio è così.

E’ sempre stato così: Vittorio Umberto Antonio Maria Sgarbi non le ha mai mandate a dire e lo ha fatto anche davanti alla platea del festival di CulturaIdentità “Turismo è Futurismo dove era invitato come ospite d’onore.

I presidi che tolgono il crocifisso sono capre ignoranti

Con il suo stile, ha mosso critiche ai presidi che tolgono il crocifisso da scuola o non vogliono fare il presepio a Natale. Costoro rientrano nella categoria “capre” e pure “ignoranti“. C’è una scappatoia in cui rientrano quelli “finto laici” e il “laico Bergoglio“.

Togliere immagine di Cristo, come togliere quella di Socrate

Però, Sgarbi è ben lontano dal bestemmiare: infatti la sua arringa pubblica ripresa ampiamente anche con un video pubblicato sul sito IlPrimatoNazionale, quotidiano sovranista, è a difesa di Cristo distinguendolo decisamente da Dio. “Ma Cristo non è Dio – è il virgolettato di Sgarbi che si legge nell’articolo firmato da Davide Di Stefano – Cristo è un grande uomo. Togliere la sua immagine dalla scuola è come togliere quella di Galileo o di Socrate. Inoltre togli la croce di Cristo e lasci la faccia di Napolitano o di Mattarella, c’è qualcosa che non funziona. Quel preside è una testa di ca**o. Quel preside è contro la storia, è un ignorante, una capra ignorante e va cacciato!“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione