Sgarbi incontra la maestra sospesa: “Sanzioni infondate, necessaria un’ispezione ministeriale”

WhatsApp
Telegram

Nel corso del pomeriggio odierno, il Sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi, si è recato ad Orosei (in provincia di Oristano) per incontrare la maestra, sospesa dall’Ufficio Scolastico Regionale per aver fatto recitare le preghiere ai suoi alunni.

Sgarbi ha avuto modo di interrogare l’insegnante durante il quale ha appurato che la stessa ha agito nell’insegnamento dei valori su cui si fonda la nostra civiltà, senza esaltazione o fanatismo. Sgarbi ha inoltre affermato che l’abuso risiede esclusivamente in chi ha stabilito sanzioni infondate.

Secondo Sgarbi, l’opposizione tra laicismo e religione viene contraddetta da Benedetto Croce, cui la maestra si è ispirata, il quale affermava che “non possiamo non dirci cristiani”, una questione culturale più che religiosa.

Sgarbi ha trasmesso il contenuto del suo lungo colloquio al ministro Valditara, il quale, a suo giudizio, avrebbe finora conosciuto solo una relazione parziale che non restituisce la personalità della maestra Marisa Francescangeli. Pertanto, egli ritiene che sia necessaria un’ispezione ministeriale.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri