Sgambato (PD): ci batteremo per stipendi più alti ai docenti, su Buona Scuola nostro errore aver ascoltato poco

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In occasione del convegno “La scuola che vogliamo. Idee e proposte per una Scuola Democratica”, l’onorevole Camilla Sgambato ha parlato ai nostri microfoni degli stipendi dei docenti e della Buona scuola.

Spero che in questa finanziaria o nei prossimi anni si agganci la retribuzione dei docenti a quella europea, solo così i docenti potranno riacquistare non solo entusiasmo ma anche autorevolezza nella società“, così Sgambato sugli stipendi dei docenti.

La responsabile scuola PD ritorna poi a parlare della Buona scuola: “C’è ancora acredine, vanno rivisti alcuni punti: c’è da fare una critica alla 107, ma non va buttata tutta perché aveva una visione che col passare del tempo avrebbe avuto effetti positivi”.

“La scuola deve combattere le diseguaglianze, per fare questo ha bisogno di risorse. Dopo un’epoca di tagli di risorse la legge 107 ne aveva messe tante, poi potremo vedere insieme con un  ascolto dal basso tutto ciò che può essere riformato – sottolinea l’onorevole – La scuola a ogni riforma trema, ha bisogno di normalità, a ogni riforma pensa che possa essere messo in discussione tutto. Le riforme hanno bisogno di tempo, del tempo che noi con la 107 non abbiamo avuto, ma che avremmo dovuto avere“.

Il video servizio di Elisabetta Tonni

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione