Fine del Governo Conte ormai certa, possibili le elezioni anticipate: per chi voteresti? [SONDAGGIO]

di Anselmo Penna
ipsef

item-thumbnail

Secondo le ultime notizie, oggi il Primo Ministro Conte potrebbe dare le dimissioni, dopo il suo intervento atteso per le 15. Con molta probabilità non chiederà la fiducia al Parlamento. Cosa potrebbe accadere.

Ore 15 discorso Conte

Questo pomeriggio il Premier Conte si toglierà, come riferiscono i beninformati, qualche sassolino dalla scarpa, attaccando il leader della Lega relativamente alla mozione di sfiducia presentata al Senato.

Siamo al capolinea del Governo giallo-verde, con il Primo Ministro Conte che potrebbe dimettersi questo pomeriggio, rimettendo al Presidente il suo mandato.

Seconda ipotesi, che a quanto pare resta meno probabile, Conte potrebbe chiedere la fiducia e solo in quel caso andare al Quirinale.

Quali scenari

Per il PD, al momento, secondo alcuni sondaggi secondo partito italiano dopo la Lega, non ci sono possibilità per un Conte-bis, anche se Zingaretti ha dichiarato  “Attendiamo le dichiarazioni del premier, poi o un esecutivo forte o il voto”, facendo seguire un comunicato che definisce “privo di fondamento parlare di negoziato sul governo e di caduta di tabù per un eventuale Conte bis.”

Opzione nuovo esecutivo

Sì da parte di Romano Prodi ad una alleanza allargata che comprenda M5S e PD. Uno degli scenari possibili, sebbene Zingaretti abbia posto come paletto un esecutivo solido, che non tiri a sopravvivere. Mentre Renzi si fa da parte ammainando la bandiera del dialogo, dopo che lo stesso Di Maio ha dichiarato che “il suo interlocutore per un’eventuale trattativa potrà essere solo il segretario.”

Opzione elezioni anticipate

Altro possibile scenario potrebbe essere quello di elezioni anticipate. A quanto pare un desiderio più degli italiani che non della maggioranza dei partiti.

Secondo Noto sondaggi, “dopo le europee il 37 per cento degli italiani era favorevole alle elezioni, a fine luglio la percentuale è salita al 55 per cento. Oggi stimiamo che sia più alta”.

Per quanto riguarda i partiti politici, secondo Openpolis, a volere il ritorno alle urne già in autunno sono perlopiù gli elettori di Fratelli d’ Italia. Mentre il Movimento 5 Stelle non può che temere nuove elezioni, a causa di un calo dei consensi che al momento lo vedono al 18,2%, sebbene il sito TPI.it parli di sondaggi segreti avviati dal movimento stesso che lo vorrebbero al 7%. La Lega, invece, pare veda in questi giorni, dopo l’innesco della crisi, una inversione del trend di crescita, sebbene viaggi sempre tra il 35 e il 36%.

Cosa farà il mondo della scuola, quale partito voteresti se si andasse alle elezioni?

Questa la domanda che vi poniamo, dopo un anno di Governo giallo-verde, tante promesse più o meno mantenute e molti provvedimenti rimasti in sospeso.

Partecipa al sondaggio

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione