Sesto San Giovanni (MI), selezione educatori: alla preselezione 1009 candidati. Partecipazione tramite application form

di redazione
ipsef

Nei decenni scorsi, i posti presso la pubblica amministrazione, soprattutto a scuola, erano poco ambiti nel'Italia settentrionale, ove prima della crisi economica si preferiva un posto in azienda per una questione economica. Tale situazione si è oggi invertita, in quanto un posto pubblico garantisce sicurezza e stabilità e non è soggetto, nella maggior parte dei casi, a licenziamenti. 

Nei decenni scorsi, i posti presso la pubblica amministrazione, soprattutto a scuola, erano poco ambiti nel'Italia settentrionale, ove prima della crisi economica si preferiva un posto in azienda per una questione economica. Tale situazione si è oggi invertita, in quanto un posto pubblico garantisce sicurezza e stabilità e non è soggetto, nella maggior parte dei casi, a licenziamenti. 

Se quanto sopra descritto è vero per i posti a tempo indeterminato, non lo è altrettanto per quelli a tempo determinato, eppure un'occupazione precaria, presso una scuola sia essa statale e comunale, risulta essere molto ambita anche al Nord, come dimostra la selezione pubblica,  indetta dal Comune di Sesto San Giovanni (MI), per la costituzione di una graduatoria di educatori da cui attingere per i servizi dell'infanzia.

Alla suddetta selezione, infatti, parteciperanno 1.009 candidati, i cui prescelti svolgeranno servizio presso gli otto asili nidi comunali o nei laboratori. Al termine della preselezione, dei 1009 candidati soltanto 300 saranno ammessi alla prova scritta.

La preselezione è prevista per domani mattina.

Oltre ai numeri, un altro aspetto da sottolineare riguarda la modalità di partecipazione, consistente nella compilazione della scheda di candidatura, in cui l'amministrazione definisce il profilo dell'educare ricercato, richiedendo apposite conoscenze,  competenze, tipo di organizzazione a cui è chiamato, capacità di progettazione e gestione  attività, degli spazi e dei materiali del nido.

La prova scritta, successiva alla preselezione, si svolgerà il 6 settembre, mentre quella orale a partire dall'11 ottobre.
 

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare