Sessione straordinaria Maturità, avvio colloqui l’8 settembre. Ordinanza Ministero

Stampa

Con la nota 19304 del 6 agosto il Ministero dell’Istruzione trasmette l’ordinanza con le indicazioni per lo svolgimento della sessione straordinaria degli esami di Stato conclusivi di II grado. La sessione si aprirà l’8 settembre con l’avvio dei colloqui. Le misure di prevenzione adottate saranno le stesse del protocollo stipulato tra Sindacati e MI “Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami conclusivi di Stato 2020/2021”.

Le commissioni d’esame saranno le stesse della sessione ordinaria e si insedieranno il 6 settembre nelle scuole dove sono presenti candidati che hanno chiesto di sostenere gli esami nella sessione straordinaria.+

Compensi commissari

Ai componenti le commissioni spetta una quota del compenso forfetario riferito alla funzione e una quota dell’eventuale compenso forfetario riferito ai tempi di percorrenza dalla sede di servizio o di residenza a quella di esame.

Ordinanza 262.06-08-2021

Nota

Prove in videoconferenza

I candidati impossibilitati a sostenere la prova in presenza, ad esempio perché degente in ospedale, possono svolgere il colloquio a distanza in videoconferenza. Per richiedere tale modalità i candidati, prima dell’insediamento della commissione o, successivamente, al presidente della commissione d’esame, devono inviare motivata richiesta di effettuazione del colloquio fuori dalla sede scolastica, corredandola di idonea documentazione. Il dirigente/coordinatore – o il presidente della commissione – dispone la modalità d’esame in videoconferenza.

Svolgimento colloquio

Le modalità di svolgimento del colloquio vengono indicate agli articoli 17 e 18 dell’Om 53 2021.

L’esame si articola quindi in:

a) discussione di un elaborato concernente le discipline caratterizzanti e in una tipologia e forma ad esse coerente, integrato, in una prospettiva multidisciplinare, dagli apporti di altre discipline o competenze individuali presenti nel curriculum dello studente, e dell’esperienza di PCTO svolta durante il percorso di studi. L’argomento è assegnato a ciascun candidato dal consiglio di classe, tenendo conto del percorso personale, su indicazione dei docenti delle discipline caratterizzanti, entro il 30 aprile 2021.

b) discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana, o della lingua e letteratura nella quale si svolge l’insegnamento, durante il quinto anno e ricompreso nel documento del consiglio
di classe di cui all’articolo 10;

c) analisi, da parte del candidato, del materiale scelto dalla sottocommissione ai sensi dell’articolo 17, comma 3, con trattazione di nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline, anche nel loro rapporto interdisciplinare;

d) esposizione da parte del candidato, eventualmente mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, dell’esperienza di PCTO svolta durante il percorso di studi, solo nel caso in cui non sia possibile ricomprendere tale esperienza all’interno dell’elaborato di cui alla lettera a).

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur