Servizi pulizia nelle scuole, Anquap: si assumano anche collaboratori scolastici con supplenza fino al 29 febbraio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Con nota 30064 del 20 dicembre 2019, il Miur ha disposto la prosecuzione degli appalti di pulizia per il periodo compreso tra il 1° gennaio e il 29 febbraio 2020. 

Pertanto, anche in questo periodo le idonee condizioni igienico-sanitarie nelle scuole saranno garantite dalle ditte che hanno in gestione il servizio.

L’ANQUAP avanza al Miur  richiesta di autorizzazione al conferimento di supplenze brevi per collaboratori scolastici in assenza dell’accettazione (e stipula) dell’atto aggiuntivo di estensione del contratto in essere.

In diverse realtà territoriali – scrive l’ANQUAP – le scuole si sono trovate nell’impossibilità di stipulare apposito atto aggiuntivo di estensione della durata del contratto in essere sino alla data del 29/2/2020.

In siffatte condizioni le scuole non hanno più la possibilità di far svolgere i servizi di pulizia alla ditta/impresa che lo aveva svolto sino al 31/12/2019 sulla base di apposito contratto di servizio.

Considerato che i tempi per procedere alla internalizzazione del servizio di pulizia riguardano esclusivamente i mesi di gennaio e febbraio, è evidente – conclude ANQUAP – che risulta impossibile individuare una ditta/impresa con cui stipulare un contratto per appena due mesi.

Pertanto, si chiede di autorizzare le istituzioni scolastiche che si trovano in questa condizione ad assumere collaboratori scolastici, sui posti accantonati nell’organico di diritto, con contratto di supplenza temporanea sino al 29/2/2020.

Nota ANQUAP

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione