Serafini (Snals): “Non c’è la volontà di dare le risposte ai problemi della scuola” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Sciopero generale della scuola previsto per venerdì 10 dicembre. La decisione, annunciata da Flc Cgil, Uil Scuola, Snals e Gilda, durante una conferenza stampa.

Il segretario dello Snals, Elvira Serafini, attacca: “Non c’è la volontà di dare le risposte ai problemi della scuola. La trattativa non è più con il Ministero dell’Istruzione, ma con la presidenza del Consiglio. Il premier Mario Draghi ci chiami al più presto, siamo pronti a sedere al tavolo delle trattative”.

“Non è una goccia, ma una mare in piena che ha fatto traboccare il vaso. Abbiamo tentato in tutti i modi in questi mesi di parlare di queste problematiche e trovare la disponibilità a delle risposte. Siamo convinti che le risposte non solo non sono state date ma non c’è la volontà di darle. Questo Governo ha proclamato a chiare lettere di voler rilanciare il paese, di ricominciare a impostare un discorso serio sulla scuola. Tutti i politici sono scesi in campo a dire che la scuola doveva essere al centro della ripresa dopo il covid ma risposte non ne abbiamo avute”.

“La nostra preoccupazione – ha aggiunto – e che il nostro interlocutore diretto non deve essere più il Ministero ma altre figure rappresentative del governo. Ci chiami il presidente Draghi, siamo pronti a parlare a trovare soluzione e anche valutare le buone proposte”.

Sinora, ha lamentato “abbiamo sentito fiumi di parole, ma atti concreti da questo governo non ne stiamo vedendo. Il sospetto è che l’interlocutore non sia il ministro Bianchi, ma altre figure del governo. La scuola è il fanalino di coda in Italia. Ci facessero sapere con chi dobbiamo parlare: la scuola italiana brucia, non stiamo formando più i cittadini del  domani, c’è una precarietà incredibile dei docenti, tra qualche mese, tra qualche anno non troveremo più docenti, perché se continuiamo a sottopagarli non potranno più vivere, che tra qualche anno andranno alla Caritas per mangiare. Si dia dignità al contratto”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur