Serafini (Snals): da riunione col Premier nessuna risposta ai problemi della scuola

Stampa

Snals – Dalla riunione di coordinamento svoltasi ieri sui problemi legati all’avvio del prossimo anno scolastico e presieduta dal Capo del Governo Conte non sono state fornite risposte concrete ai problemi della scuola.

Il Segretario Generale dello Snals-Confsal Elvira Serafini e, in rappresentanza della Confsal, il vice Segretario Generale Lucia Massa hanno partecipato alla riunione dove erano presenti i rappresentanti di regioni ed enti locali , degli studenti , dei genitori e degli istituti dipendenti dalle autorità ecclesiastiche.

Si sono registrate solo dichiarazioni di principio sulla necessità di un ritorno alla normalità e sul valore insostituibile della didattica in presenza.
Anche la Ministra Azzolina ha seguito la scia delle dichiarazioni di principio
affermando l’assoluta necessità di ritornare tra i banchi, senza doppi turni ed in assoluta sicurezza.

Elvira Serafini ritiene che le dichiarazioni di principio non risolvono i problemi della scuola né tantomeno le promesse di interventi e risorse .
Il mondo della scuola ha bisogno come mai di decisioni concrete e scelte
coraggiose che, in questo momento storico, diano soluzioni concrete ai
problemi della sicurezza di alunni e personale, alle esigenze di stabilità del
personale docente ed ata, al bisogno ineludibile di potenziamento del sistema di istruzione attraverso investimenti cospicui sia nell’edilizia scolastica che nelle infrastrutture e tecnologie .

Gli enti locali devono essere messi nelle condizioni finanziarie per assolvere
in maniera significativa ai compiti di manutenzione ordinaria e straordinaria.

“ Senza l’assunzione di impegni concreti, conclude Elvira Serafini, le garanzie sulla sicurezza delle scuole restano vuote parole. Pertanto le ragioni dello sciopero proclamato per l’ 8 giugno restano tutte confermate“.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa