Serafini (Snals): “Così non si può firmare il contratto sulla DaD. Urgente confronto politico con Azzolina”

Stampa

“Impossibile firmare questo contratto sulla Dad. Non ci sono le condizioni- dichiara Elvira Serafini, Segretario Generale dello Snals-Confsal. “Tempi strettissimi, senza poterci confrontare né con gli organi statutari né con gli iscritti”.

“Da tempo denunciamo il progressivo degradare della qualità delle relazioni sindacali – ha proseguito la sindacalista – su una materia cruciale come quella della didattica a distanza abbiamo bisogno di un confronto con il Ministro, ed è quello che abbiamo chiesto per superare le molte criticità ancora presenti nella bozza di contratto”.

“Dobbiamo ricordarci che la DaD è stata introdotta a marzo in una situazione di emergenza e tutta la comunità scolastica si è trovata nella necessità di improvvisare in uno scenario inedito per tutti. Ora però non si può procedere allo stesso modo. Torniamo alla DaD quasi nelle stesse condizioni del lockdown, mentre non sono state affrontate altre criticità che hanno danneggiato la regolare ripresa delle attività in presenza, come risolvere il nodo dei trasporti. Anche adesso, con il nuovo Dpcm, ci sono località dove le corriere arrivano anche un’ora prima del nuovo orario di apertura delle scuole. Come impedire a quegli studenti, lasciati per strada di non assembrarsi?”

“Nulla ha valore per l’apprendimento come la presenza – conclude Serafini – ma per una didattica integrata, come i tempi impongono, c’è bisogno di una regolamentazione seria. E ci batteremo per questo”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia