Senza contributi pubblici, la scuola non statale rischia la chiusura

di
ipsef

red – ”Se vengono meno i contributi delle risorse alla scuola paritaria, che stanno continuamente diminuendo in questi anni, ne va di mezzo la chiusura”. Ad affrmarlo è stato l’arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, alla prima conferenza regionale sulla scuola promossa dalla conferenza Episcopale Piemonte.

red – ”Se vengono meno i contributi delle risorse alla scuola paritaria, che stanno continuamente diminuendo in questi anni, ne va di mezzo la chiusura”. Ad affrmarlo è stato l’arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, alla prima conferenza regionale sulla scuola promossa dalla conferenza Episcopale Piemonte.

‘Non volevo dirla questa parole fortemente negativa solo a pronunciarla quando si parla di una scuola. – ha continuato Nosiglia – La morte di una scuola dovrebbe essere una fitta al cuore di tutti, di tutta la società, ma la devo pronunciare perchè non passa giorno che non mi arrivino segnalazioni da parte della regione, da tutto il nostro territorio di scuole per l’infanzia, di scuole secondarie, comprese quelle secondarie superiori di eccellenza, che stanno per chiudere. Non lo possiamo permettere, dobbiamo trovare qualche spunto concreto per reagire a questa situazione."

"Noi – ha concluso – ci impegneremo certamente sugli standard di qualità, non cesseremo di credere che tutta la scuola debba essere di eccellenza e di qualià, dalla qualificazione dei docenti ai Pof (piani di offerta formativa), vogliamo che anche le comunità cristiane sentano e vivano la scuola paritaria e tutta la scuola, come un fatto di responsabilità, la sentano veramente come una realtà che va sostenuta e incoraggiata”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione