La sentenza n.01117/2013 del Tar del Lazio respinge il ricorso contro le prove preselettive del concorso a DS

Stampa

Red – E’ stata depositata ieri 1 febbraio dal Tribunale Amministrativo del Lazio un’importante sentenza (N. 01117/2013 REG.PROV.COLL. N. 08947/2011 REG.RIC.)  riguardante il ricorso contro le procedure selettive del concorso a DS, presentato in data 2 novembre 2011.

Red – E’ stata depositata ieri 1 febbraio dal Tribunale Amministrativo del Lazio un’importante sentenza (N. 01117/2013 REG.PROV.COLL. N. 08947/2011 REG.RIC.)  riguardante il ricorso contro le procedure selettive del concorso a DS, presentato in data 2 novembre 2011.

I ricorrenti di varie regioni d’Italia ( Molise, Umbria, Toscana, Marche, Lazio, Basilicata, Lombardia,  Veneto, Emilia Romagna,  Calabria e Abruzzo)  avevano presentato ricorso avverso i loro rispettivi USR per gli errori riscontrati nelle prove preselettive del concorso, che si riassumono in :

A. Quesiti con risposte indicate come esatte ma che in realtà erano errate o opinabili;

B. Quesiti mal formulati perché ammettono più risposte esatte;

C. Domande errate perché mal formulate o incomplete. 

 

I ricorrenti hanno presentato poi diverse censure denunciando altre presunte irregolarità delle prove, portando a carico anche altri procedimenti di ricorso come quello della Lombardia, ma sono state tutte considerate insufficienti e pertanto respinte;  anche  la richiesta dei ricorrenti di essere sottoposti a nuove prove è stata respinta insieme all’istanza cautelare alla Camera di Consiglio del 2 febbraio 2012.

 

La sentenza finale del 1 febbraio 2013 afferma che il ricorso va rigettato in ogni sua parte 

 

Il commento dell’Avv. Giuseppe Policaro

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole