Sentenza a Milano: il MIUR costretto a pagare 10.000 euro per le terapie di uno studente vittima di bullismo

WhatsApp
Telegram

Giulia Boffa – Il Sole 24 ore (Diritto) riporta la notizia su una sentenza della  sezione decima civile del Tribunale di Milano, la 8081/13,  con la quale condanna il MIUR a risarcire 10.000 euro per danni morali ad un adolescente vittima di episodi di bullismo avvenuti durante l’orario scolastico.

Giulia Boffa – Il Sole 24 ore (Diritto) riporta la notizia su una sentenza della  sezione decima civile del Tribunale di Milano, la 8081/13,  con la quale condanna il MIUR a risarcire 10.000 euro per danni morali ad un adolescente vittima di episodi di bullismo avvenuti durante l’orario scolastico.

La sentenza ha ampliato il principio di culpa in vigilando, scavalcando anche quello della prevenzione, citato nell’ art. 2048 c.c. II co. del Codice Civile.

La sentenza, infatti, sottolinea che non è sufficiente solo “vigilare sul comportamento” di una moltitudine di ragazzi, al fine di scongiurare episodi di violenza, perché il particolare rapporto che si crea con l’affidare alla scuola un minore è regolato dall’art. 2048 c.c. II co. in forza del quale “i precettori e coloro che insegnano un mestiere od una arte sono responsabili del danno cagionato dal fatto illecito dei loro allievi ed apprendisti nel tempo in cui sono sotto la loro vigilanza".

La scuola e la pubblica amministrazione sono quindi responsabili nel “tempo” dell’affidamento dell’allievo al precettore, e se si verifica  un evento che causi un danno al primo, la responsabilità risarcitoria sarà piena ogni volta, e potrà essere esclusa solo dalla dimostrazione di aver adottato  misure preventive tali da poter considerare l’evento occorso come un elemento “straordinario” che ha superato la stessa “prevenzione”.

Il tribunale di Milano ha poi quantificato il danno causato all’alunno: “danno psicologico” costituito da una sindrome, causata dall’aggressione e dalle percosse subite sulla persona dell’attore, descrivibile come “disturbo dell’adattamento con ansia ed umore misti e sua progressione verso un disturbo depressivo minore, cronico, poco più che moderato; fobia sociale, disturbo del ritmo circadiano del sonno tipo, fase del sonno ritardata, in soggetto con caratteristiche dipendenti ed evitanti di personalità”.

Pertanto il MIUR dovrà pagare per i postumi riportati ed i conseguenti problemi (disagi, ansia e paura) "un ciclo di sostegno terapeutico delle durata di anni due con un  ritmo settimanale di sedute”.

Prevedendo un costo medio a Milano di una seduta psicolgica terapeutica, pari ad € 100,00, l’ importo complessivo  “necessario per questa terapia è di € 10.000,00 complessivi da liquidarsi anticipatamente e senza necessità di rivalutazione monetaria."

 

articolo del Sole24Ore

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur