Sempre più 100 alla Maturità dei ragazzi di origine non italiana e le famiglie hanno un ruolo decisivo

di Giulia Boffa
ipsef

Giulia Boffa – Non solo nei tecnici e professionali, ora anche nei licei: i ragazzi di origine non italiana si stanno affermando sempre di più a scuola,  prendendo voti altissimi alla maturità.

Molte potrebbero essere le cause di questo fenomeno che indica che studio e dedizione sono forti in culture non occidentali: le famiglie inculcano un senso del dovere più profondo, secondo alcuni dirigenti scolastici, i ragazzi sono pertanto più motivati e la scuola rappresenta per loro un mezzo di promozione sociale e di lavoro.

Giulia Boffa – Non solo nei tecnici e professionali, ora anche nei licei: i ragazzi di origine non italiana si stanno affermando sempre di più a scuola,  prendendo voti altissimi alla maturità.

Molte potrebbero essere le cause di questo fenomeno che indica che studio e dedizione sono forti in culture non occidentali: le famiglie inculcano un senso del dovere più profondo, secondo alcuni dirigenti scolastici, i ragazzi sono pertanto più motivati e la scuola rappresenta per loro un mezzo di promozione sociale e di lavoro.

L’inclusione quindi sta portando i suoi frutti e tra gli studenti migliori figurano ragazzi cinesi, singalesi, romeni.

I genitori svolgono una parte importantissima: pur non conoscendo l’italiano per la maggior parte, pretendono risultati dai loro figli, hanno profondo rispetto degli insegnanti, considerandoli guide e non soggetti da contestare.

Versione stampabile
anief
soloformazione