Sempre in emergenza l’assistenza agli studenti disabili

WhatsApp
Telegram

 Giulia Boffa – La Ledha scuola denuncia che ad oggi non sono ancora stati resi noti i numeri degli alunni disabili iscritti a scuola.

 Giulia Boffa – La Ledha scuola denuncia che ad oggi non sono ancora stati resi noti i numeri degli alunni disabili iscritti a scuola.

Il costume resta quello di pubblicarli solo ad anno scolastico inoltrato e quindi soggetto ad ottenere i docenti solo in deroga, come un capitolo di spesa in più e quindi passibile di non essere approvato.
 
Il numero di insegnanti di sostegno è bloccato al 2009/2010, quando erano 90.496.Da allora nelle scuole italiane  gli alunni che hanno bisogno di aiuto sono passati dai 181.177 del 2009/2010 ai 188.449 nel 2010/2011 e a 198.672 nel 2011/2012: secondo Ledha, lo Stato non  vuole ammettere che non ci sono i numeri per l’assistenza agli alunni disabili.
 
Anche i posti in deroga, quelli in emergenza, sono assolutamente insufficienti, potendo assistere i ragazzi solo per poche ore, dalle 11 alle 5 a settimana; questa scarsità di assistenza produce poi gli effetti che sappiamo, cioè il ricorso al TAR e ai tribunali ordinari da parte dei genitori, che riescono ad ottenere quanto richiesto , ma ad anno scolastico inoltrato.
 
 Il sistema insomma gira sulle emergenze e non su una seria programmazione per l’accoglienza specifica da subito in classe per gli studenti in difficoltà.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia