Sei scuole su 10 sono prive di palestra, oltre 38 milioni di italiani non praticano attività fisica. Il rapporto ICS-Sport e Salute

WhatsApp
Telegram

Il Rapporto Sport 2023, una ricerca di sistema sull’industria sportiva italiana, condotta dall’Istituto per il Credito Sportivo (Ics) e Sport e Salute (SeS) e presentata a Roma, ha sollevato preoccupazioni significative riguardo la sedentarietà in Italia.

Il report evidenzia che oltre 38 milioni di italiani non praticano sport, e soltanto un quarto della popolazione svolge attività sportiva regolarmente. I dati posizionano l’Italia al 21° posto in Europa per la quota di adulti che praticano attività fisica nel tempo libero, con solo il 27% degli italiani che svolge esercizio fisico almeno una volta a settimana, un dato nettamente inferiore alla media europea del 44%.

Una delle principali criticità sottolineate dal rapporto è la mancanza di infrastrutture adeguate nelle scuole. È stato rilevato che 6 scuole su 10 sono prive di palestra, negando così ai giovani un’opportunità fondamentale per lo sviluppo personale e l’adozione di uno stile di vita attivo. Tale carenza contribuisce all’aumento della propensione verso uno stile di vita sedentario, con gravi ripercussioni sulla salute fisica e mentale dei giovani.

Gli autori del rapporto sottolineano l’urgenza di un’azione di sistema per contrastare la sedentarietà, attraverso la costruzione di una cultura dello sport. Ciò richiede l’implementazione di politiche multisettoriali, in cui la collaborazione sinergica tra pubblico e privato gioca un ruolo chiave. L’investimento in programmi di educazione sportiva e in piani per la valorizzazione dell’edilizia scolastica diventa quindi una priorità nazionale, per garantire ai giovani un accesso più ampio e equo alle attività fisiche e sportive.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia