Seguire due corsi di laurea in contemporanea: presto potrebbe cadere il divieto. Sasso: “Divieto che esiste solo in Italia”. TESTO PROPOSTA [PDF]

Stampa

Permettere l’iscrizione contemporanea a più università potrebbe essere presto possibile. La Lega, tramite il deputato Rossano Sasso, ha presentato in commissione Cultura alla Camera, un provvedimento che modificherebbe un decreto risalente addirittura all’epoca del Fascismo. 

L’obiettivo ora è quello di sopprimere questo divieto che proibisce di frequentare contemporaneamente due corsi di studio o di laurea.

A La Repubblica interviene il deputato della Lega, Rossano Sasso: “Si tratta di un divieto che esiste solo in Italia e ora basta soltanto eliminare un comma, per dare l’opportunità ai giovani di ampliare la loro formazione evitando la fuga all’estero, dove invece è possibile laurearsi in più facoltà contemporaneamente, facendo anche risparmiare tanti soldi alle famiglie, costrette a iscrivere e mantenere i propri figli nelle università straniere. E ciò permetterebbe anche a studenti di ceti meno abbienti di poter studiare come vogliono restando in Italia”.

Il provvedimento ha subito dei rallentamenti, prima per il cambio di maggioranza governativa e poi per l’emergenza sanitaria legata al Covid-19. Ora riparte l’iter con la discussione in commissione Cultura che potrebbe portare alla votazione in aula: “Spero che tutto questo avvenga nei prossimi mesi. Potrebbe essere la grande novità per il prossimo anno accademico”.

TESTO PROPOSTA DI LEGGE [PDF]

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia