Segreterie con impiegati inefficienti: occorre selezione personale ATA. Lettera

Stampa
ex

DS Anna Rita Borelli – Sono dirigente scolastica e ho appena letto la lettera con la quale un Collaboratore scolastico passato nel profilo di Assistente amministrativo si lamenta della Dirigente che “pretende” che svolga il suo lavoro.

Scrivo perché la situazione è sempre più frequente e sta diventando insostenibile. Invio le seguenti considerazioni.
  • Non ci sono limiti di età e di nessun altro genere per passare da CS ad Assistente amministrativo. Negli ultimi anni ci sono persone anche  di 60 anni che hanno solo lavorato come Collaboratori, che non sanno niente di lavoro di segreteria e poi si mettono davanti al computer aspettando che qualcuno gli dica cosa e come fare. Intanto, faccio presente che con i numerosi pensionamenti, spesso le segreterie non hanno più personale esperto, talvolta ci troviamo anche senza DSGA, e quindi raramente ci sono persone che possano insegnare.
  • Ci sono molti giovani diplomati e laureati che si vedono scavalcare da persone grandi di età, che hanno già un posto a tempo indeterminato, e quindi togliamo loro la possibilità di cominciare ad accumulare punteggio. Che politica del lavoro è quella di favorire chi ha già il posto fisso ed esclude i giovani?
  • La formazione. E’ assolutamente necessario che si metta fine al reclutamento automatico del personale amministrativo. Occorre certamente una formazione, ma non dopo avere assunto, quanto prima dell’assunzione, con prove selettive e quindi una formazione. Il lavoro di segreteria è ancora considerato un lavoro facile, se si pensa che il periodo di prova per passare di ruolo è solo di 4 mesi, ma ormai occorrono diverse competenze.
  • Fa benissimo la collega dirigente a pretendere che l’Assistente  lavori: nessuno l’ha obbligato a fare la scelta, aveva un posto fisso; se ha preso la decisione, significa che si sentiva in grado di farlo, che aveva già capito qualcosa del lavoro da svolgere, oppure si dia da fare e studi. L’atteggiamento di chi si lamenta perché nessuno lo forma è inaccettabile.
Concludo dicendo che bisogna che la questione sia affrontata a livello nazionale, perché la segreteria con impiegati inefficienti è un problema molto gravoso.
Distinti saluti
Da collaboratore scolastico ad assistente amministrativo: diritto alla formazione

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur