Segreterie amministrative al collasso: petizione per risolvere le criticità del personale Ata

WhatsApp
Telegram

Il personale amministrativo delle scuole italiane si ribella: una petizione, firmata da oltre 1.200 assistenti amministrativi (AA), evidenzia la crescente pressione lavorativa e le criticità burocratiche affrontate nel settore educativo nel corso dell’ultimo decennio

La petizione evidenzia nove aree di crisi, tra cui la complessità delle piattaforme di gestione, la crescente decentralizzazione e l’eccesso di pratiche burocratiche. Questo quadro è aggravato dal mancato riconoscimento, sia giuridico che economico, del lavoro degli AA, spesso sottoposti a una pressione eccessiva, aggravata da organici ridotti e dalla mancanza di formazione adeguata.

La gestione dei numerosi progetti, tra cui iniziative regionali e programmi come Pon e PNRR, ha contribuito ad un aggravio di lavoro che non trova riscontro in un adeguato riconoscimento della qualifica di videoterminalista. Inoltre, gli AA sono obbligati a operare con diversi gestionali che spesso non dialogano tra di loro, rendendo difficile l’interoperabilità e causando ulteriori tensioni lavorative.

Le conseguenze della mancata indizione di concorsi per i Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi (DSGA) sono un altro punto focale della petizione. Questa lacuna ha portato a un surplus di responsabilità sugli AA, spesso alle prime esperienze, che si sono visti costretti ad assumerne i compiti.

La petizione chiama all’azione le organizzazioni sindacali, chiedendo in particolare di ristabilire la figura del Coordinatore Amministrativo, prevista dal CCNL del 2000, ma poi mai attuata. Questa figura avrebbe il compito di coordinare le aree e i settori organizzativi, fornendo supporto ai DSGA.

Mentre la petizione fa luce sulla situazione lavorativa insostenibile degli AA, cresce la protesta sui social. Nei giorni scorsi, alcuni AA hanno scritto all’Ufficio Scolastico di Palermo per denunciare, tra le altre cose, la mancata stabilizzazione del personale amministrativo e la necessità di abrogare la legge di Stabilità 2015, che impedisce la sostituzione del personale amministrativo e tecnico prima dei 30 giorni di assenza.

PETIZIONE [PDF]

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti 30-60 CFU, apertura straordinaria e full immersion nel mese di luglio. Contatta Eurosofia