Segreteria. Domanda per pensione salvaguardati scuola A.S. 2016/2017, domanda cartacea

di Maria Rosaria Tosiani

Il Ministero dell'istruzione ha emanato la nota 40816 del 21.12.2015 con la quale trasmette il decreto 939 del 18.12.2015 e fornisce le indicazioni operative concernenti le disposizioni per le cessazioni dal servizio dal primo settembre 2016.

Il Ministero dell'istruzione ha emanato la nota 40816 del 21.12.2015 con la quale trasmette il decreto 939 del 18.12.2015 e fornisce le indicazioni operative concernenti le disposizioni per le cessazioni dal servizio dal primo settembre 2016.

Il personale della scuola (ATA, docenti, personale educativo) potranno presentare la domanda telematicamente, tramite "Istanze On line", entro il 22 gennaio 2016.

Entro il medesimo termine del 22 gennaio 2016, i soggetti che hanno già presentato le domande di cessazione per raggiungimento del limite massimo di servizio, di dimissioni volontarie, di trattenimento in servizio per il raggiungimento del minimo contributivo possono presentare la relativa domanda di revoca.

La domanda, compreso quella con contestuale richiesta di part-time, dovrà essere compilata come lo scorso anno attraverso le istanze on-line (POLIS).

Le segreterie scolastiche devono, per il personale che manifesti la volontà di cessare dal servizio, provvedere a:

  • registrazione dell'utente alla procedura Polis, sì che costui possa ricevere le credenziali di accesso direttamente sulla casella di posta elettronica;
  • aggiornare il provvedimento di carriera, emesso ai sensi del CCNL 23/01/2009 e CCNL 04/08/2011, con sviluppo della progressione di carriera al 01/07/2010 (indennità di vacanza contrattuale) o maturazione della posizione stipendiale successiva (per chi ne ha diritto) alla data del 01/01/2012.

A seguito dell’approvazione della Legge di stabilità il MIUR ha emanato la nota del 30 dicembre 2015 di chiarimenti sui soggetti rientranti nella categoria di salvaguardati (quarta, sesta e settimana salvaguardia) e sulla proroga dell'opzione donna al 31 dicembre 2015.

Il MIUR precisa che con messaggio n. 6912 dell'11 novembre u.s., l'INPS ha predisposto l'invio delle certificazioni riguardanti i soggetti rientranti nella categoria di salvaguardati di cui all'articolo 11bis, commi l e 2, della Legge n. 124 del 2013 (quarta salvaguardia) e all'articolo 2, comma l, lettera d), della Legge n. 147 del 2014 (sesta salvaguardia) , che erano state sospese per effetto del superamento del plafond inizialmente stabilito. Tali comunicazioni fissano la decorrenza del diritto a pensione a decorrere dal 1° settembre 2015. L'art. 1, comma 264, della predetta Legge di stabilità prevede che tali soggetti possano accedere al trattamento pensionistico a decorrere dal primo giorno successivo alla risoluzione del rapporto di lavoro. Pertanto, gli Uffici Scolastici Regionali e le istituzioni scolastiche interessate dovranno consentire ai Dirigenti Scolastici e al personale del comparto scuola, beneficiari della suddetta salvaguardia, di presentare la domanda di cessazione in modalità cartacea al fine dell'inserimento al SIDI per la successiva convalida.

Versione stampabile