Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

“Se vuoi cambiare il mondo, vai a casa ed ama la tua famiglia”: un’UdA per la scuola Primaria

WhatsApp
Telegram

Come disse una volta Henry Ward Beecher, “Non c’è amicizia, non c’è amore, come quello del genitore per il bambino”. Onorando i sacrifici e l’amore di ogni genitore per i propri figli, il 1° giugno di ogni anno è stato dichiarato dalle Nazioni Unite “Giornata mondiale dei genitori” nell’anno 2012. Molto prima che fosse riconosciuto dalle Nazioni Unite, nazioni come la Corea del Sud celebravano l’8 maggio come festa della mamma e questo ha avviato una controversa conversazione sui padri e per evitare questa controversia, la Corea del Sud ha dichiarato l’8 maggio come festa dei genitori ed è persino diventata una festa nazionale. I bambini e gli adulti in questo giorno fanno piccoli gesti come fare un discorso o un biglietto per mostrare il loro apprezzamento per i loro genitori e nonni. Questa giornata, a sua volta, è stata riconosciuta dalle Nazioni Unite nel 2012 ed è stata proclamata una giornata mondiale ufficiale da celebrare per tutti. Questa giornata non è solo per commemorare i genitori, ma anche per promuovere gli impegni familiari.

Essere un genitore significa essere un modello per il bambino

Il motivo per cui questa giornata viene riconosciuta a livello globale è perché l’Assemblea Generale si è resa conto dell’importanza del ruolo che un genitore gioca nella vita di un bambino. Essere un genitore comporta una responsabilità più grande oltre a fornire ai bambini un buon stile di vita. Essere un genitore significa essere un modello per il bambino, qualcuno che vorrebbe essere da grande. Nelle prime fasi della vita di un bambino, trascorrono tutto il loro tempo sotto la cura dei genitori. Questo è il momento più cruciale nella vita di un bambino quando impara a parlare e comprendere la situazione sotto di loro. In quel preciso momento, è responsabilità del genitore creare un ambiente amorevole in cui il bambino possa crescere. In ogni singola fase della propria vita i genitori lo accompagnano sempre. Per riconoscere questi sforzi e mostrare gratitudine ai genitori per aver esercitato una buona influenza sul bambino, è per questo che la Giornata Mondiale dei Genitori è importante.

Le responsabilità di essere un genitore

Vivendo in mezzo a una pandemia globale, tutto sta diventando complicato per le famiglie, specie quelle con maggiori disagi economici. Molti genitori di condizione economica bassa, infatti, si sono fatti e si stanno facendo in quattro per sbarcare il lunario. Questo mette davvero in mostra le responsabilità di essere un genitore. Anche quando c’è stato, lo scorso anno in Italia, quest’anno in alcune aree del mondo, il coprifuoco rigoroso, i genitori non si sono mai presi una pausa; essere attenti e responsabili è stato un dovere per la loro vita in un contesto familiare nel quale esistono figli e con loro bisogni e necessità di ogni natura e specie. La pandemia – evidenzia Dagar – ha reso loro difficile persino fornire ai propri figli una buona istruzione e le necessità di vita, poiché molti di loro hanno perso il lavoro e ci sono diverse difficoltà, anche oggi, per trovarne uno all’altezza delle aspettative di ciascuno. In tempi difficili come questo, è responsabilità delle organizzazioni in cui lavorano fornire ai genitori che lavorano strutture di assistenza diurna e dare loro incentivi per sostenere le loro famiglie. Sottolineare questo, nella giornata, dovrebbe essere impegno anche delle scuole; soprattutto di esse.

Un biglietto di apprezzamento o dei regali fatti a mano sono il modo perfetto per festeggiare questo giorno

Dopo aver dedicato la maggior parte della loro vita al benessere dei loro figli, ci sono alcune cose semplici che possono essere fatte dai bambini, ma anche dai ragazzi, per mostrare ai loro genitori che apprezzano lo sforzo e la vita che hanno offerto loro. Non c’è bisogno – evidenzia il sociologo Dagar – di fare sorprese strane o costose. Si può semplicemente organizzare una cena con i genitori o cucinare qualcosa di speciale. Un biglietto di apprezzamento o dei regali fatti a mano sono il modo perfetto per festeggiare questo giorno! Assicurati, come docente, che i tuoi alunni pianifichino qualcosa che sia personale e frutto d’un amore sincero, della spontaneità del cuore! Ogni giorno deve essere il giorno dei genitori perché un buon genitore non si prende mai una pausa! Non basterà – scrive Dagar -un giorno per apprezzare tutti i sacrifici che hanno fatto! Essere genitori può essere un lavoro difficile, ma è sicuramente il più gratificante! Buona Giornata mondiale dei genitori 2022 a tutti i genitori straordinari e forti là fuori!

Tradizioni del giorno

La sostenibilità e la tutela dell’ambiente sono senza dubbio tra le questioni più urgenti che dobbiamo affrontare oggi nel mondo. Le necessità fondamentali della vita provengono tutte da Madre Natura e, sfortunatamente, lo diamo per scontato. La Giornata mondiale dell’ambiente incoraggia tutti, dagli individui alle grandi aziende, a essere più consapevoli del loro impatto sull’ambiente. Il semplice atto di spegnere le luci non necessarie ha un effetto tremendo. Mostre ed eventi si svolgono presso le istituzioni educative, alla presenza di influenti portavoce.

Dai numeri

  • 90 miliardi di tonnellate : il numero di risorse estratte dalla Terra ogni anno.
  • 7,8 miliardi – il numero di persone che popolano la Terra.
  • 4,1 miliardi – il numero di consumatori nel mondo.
  • 5,6 miliardi – il numero di consumatori previsto entro il 2030.
  • 70% – la percentuale delle risorse mondiali attualmente sovrautilizzate.
  • 2,12 miliardi di tonnellate : il numero di rifiuti scaricati ogni anno.
  • 50 milioni di tonnellate : il numero di rifiuti elettronici prodotti ogni anno.
  • 7,8 trilioni di dollari : il valore della produzione globale di sostanze chimiche sintetiche.
  • 2050 – l’anno in cui si prevede che la popolazione mondiale sarà troppo grande per sfamarsi.
  • 2070 – l’anno in cui si prevede che le barriere coralline saranno completamente scomparse.

L’UDA “Insegnami a volare!” per le classi quarte della Scuola Primaria

Affermava Madre Teresa di Calcutta “Se vuoi cambiare il mondo, vai a casa ed ama la tua famiglia” questo il fondamento dell’UDA “Insegnami a volare!” realizzata dalla docente Lucia Sarti lavorando sul concetto di famiglia, per la Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo Statale “Gioacchino Rossini” di Belvedere Ostrense – Monsano – Morro D’Alba – San Marcello guidato, con una eccezionale competenza gestionale, dalla dirigente scolastico professoressa Paola Gobbi. L’UdA è destinata agli alunni delle classi quarte e coinvolge le seguenti materie: Italiano, arte, storia, religione, inglese, tecnologia. Sull’UdA è affermato che “La famiglia è una comunità di persone che si fonda su regole e sui rapporti di sangue o di affetto. Si articola in spazi ed in tempi mutevole; un concetto che si è allargato nel tempo. In primis è intesa come casa ovvero come luogo di vita, poi come esperienza primaria di relazione ed infine come comunità nella quale si fa può l’autentica esperienza dell’incontro. Essa si inserisce in un contesto più ampio in cui si fa riferimento al quartiere, alla scuola, alla nazione fino ad arrivare al mondo. Si tratta di diverse comunità formate da persone e rette da regole appartenenti ad una stessa realtà”.

Uda-Famiglia-n.1

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur